Concorso europeo per giovani traduttori: al via le candidature.

Da oggi, e fino al 20 ottobre, le scuole secondarie di tutti i Paesi dell’UE potranno inviare la propria domanda di partecipazione al concorso annuale di traduzione della Commissione europea Juvenes Translatores.

Quest’anno ai partecipanti sarà chiesta la traduzione di testi sul tema “Gioventù Europea”, come ricordato oggi dal Commissario europeo per il Bilancio, Johannes Hahn: “Attraverso questo concorso, vogliamo incoraggiare i giovani a intraprendere una carriera nel campo della traduzione e promuovere l’apprendimento delle lingue. Il 2022 è l’Anno europeo della gioventù e il concorso riunirà giovani di diversi Paesi, incoraggiandoli a coltivare il loro amore per le lingue e aiutandoli a superare le barriere tra persone e culture. Fornire ai cittadini la capacità di comunicare e capirsi tra loro al di là delle differenze – prosegue Hahn – è essenziale per la prosperità dell’Unione europea”.

LEGGI ANCHE:  Fondi europei. Aspiranti chef, studenti rapper e autori di fiction: ecco i vincitori del concorso della Regione "L’Europa è QUI".

I partecipanti, fanno sapere dalla Commissione europea, potranno scegliere di tradurre i testi in una delle 552 possibili combinazioni linguistiche tra le 24 lingue ufficiali dell’Unione. 

Dopo la prima fase saranno selezionate 705 scuole. Il numero degli istituti partecipanti di ciascun Paese sarà uguale al numero di seggi nazionali al Parlamento europeo. Le scuole selezionate nomineranno quindi un massimo di cinque studenti per partecipare al concorso. Il concorso si svolgerà online il 24 novembre 2022, in tutte le scuole partecipanti. I nomi dei vincitori, uno per Paese, saranno annunciati all’inizio di febbraio 2023.

foto di falarcompaulo da Pixabay