Pena di morte. Approvato in Bielorussia l’emendamento per “tentati atti di terrorismo”.

Il 28 aprile l’Assemblea nazionale bielorussa ha approvato un emendamento al codice penale, introducendo la pena di morte per “tentati atti di terrorismo”. Una decisione, ha dichiarato il portavoce del Servizio europeo per l’azione esterna (SEAE), Peter Stano, “che va nella direzione opposta alla tendenza globale verso l’abbandono della pena di morte”.

Secondo quanto deciso dalla modifica del codice penale, molti prigionieri politici bielorussi, accusati o già condannati a lunghe pene detentive in base alle disposizioni del Codice in materia di “terrorismo”, potrebbero ora rischiare la pena di morte.

foto Kremlin.ru

LEGGI ANCHE:  Bielorussia: il Consiglio sanziona Alexandr Lukashenko e altri 14 funzionari.