Lavoro, giovani e sistema duale, a Reggio Emilia studenti assunti prima dell’inizio dei corsi di formazione.

“Oggi avviamo un’operazione pilota che deve fare da apripista in Emilia-Romagna. L’obbiettivo è generare lavoro stabile e di qualità attraverso contratti innovativi, partendo dalla formazione, e contemporaneamente garantire alle imprese le competenze necessarie. In particolare, attraverso le diverse opportunità dell’apprendistato, che deve crescere come forma privilegiata per l’ingresso nel mercato del lavoro dei giovani”.

E’ quanto dichiarato oggi dall’assessore regionale allo Sviluppo economico e Lavoro, Vincenzo Colla, nel corso dell’inaugurazione, presso l’Ifoa – Istituto Formazione Operatori Aziendali -, del percorso di formazione contestuale all’inserimento lavorativo in azienda di nove ragazzi col profilo di Junior IT Specialist (consulenza e supporto tecnico alle aziende). Un nuovo progetto di ‘Assunzione & Formazione’, che si basa sul contratto di apprendistato di I Livello unito alla formula dei corsi Ifts (Istruzione e formazione tecnica superiore).

LEGGI ANCHE:  Giovani nella Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone: "Finalmente si apre grande fase concorsuale".

“Quello avviato oggi è il primo corso di questo tipo sul territorio emiliano-romagnolo: auspichiamo che altri possano seguire già a partire dai prossimi mesi. Questo modello di sistema duale studio-lavoro, così difficile da realizzare in Italia, è il risultato dell’impegno che vede fianco a fianco un ente di formazione qualificato, con le sue competenze ed esperienza, e un’impresa ‘paziente’, che investe fin da subito sui giovani e la loro occupazione. Così si responsabilizzano i vari soggetti coinvolti nel progetto”, ha commentato l’assessore Colla.

Da un lato, infatti, l’impresa Mead Informatica – system integrator ICT distribuita sul territorio nazionale con sedi oltre che a Reggio Emilia, a Marcon (Ve), Agrate Brianza (Mb) e Roma – che ha assunto i nove ragazzi, è pienamente coinvolta nelle varie fasi: dalla progettazione del percorso, alla selezione dei partecipanti, fino all’erogazione della formazione sia in aula che sul lavoro. Dall’altro Ifoa, oltre a garantire la coerenza didattica, ha messo in capo tutte le competenze utili per svolgere il ruolo di vera e propria agenzia di ricerca e selezione dei candidati e il ruolo di consulenza e informazione all’azienda, sugli aspetti legati ai vantaggi di legge relativi al costo del lavoro per questa tipologia di assunzioni. Infine, la Regione, oltre a contribuire con un finanziamento sui costi della formazione e sull’accompagnamento ai ragazzi, garantisce il rilascio della certificazione finale del corso.

LEGGI ANCHE:  Crescono le diseguaglianze per i giovani italiani. Nicolas Schmit: "L'istruzione in Italia non funziona più. Sforna diplomi inutili".