“Fenici, la rotta del sud”, la mostra fotografica di Marina Federica Patteri.

Sarà in esposizione a Cagliari nel Palazzo Regio, dal 29 settembre al 9 ottobre, “Fenici, la rotta del Sud” la mostra della fotografa dorgalese e collaboratrice di Sardegnagol Marina Federica Patteri dedicata alle località costiere del sud della Sardegna che, in antichità, ospitarono la presenza fenicia.

In ragione della sua posizione geografica, la Sardegna fu al centro delle rotte dei fenici, che vi fondarono città e insediamenti, alcuni dei quali ancora esistenti. Il succedersi di epoche e popoli ha quasi del tutto reso invisibili le tracce della civiltà fenicia in Sardegna. Ciò, se da un lato ci priva delle testimonianze della loro presenza, dall’altro, in special modo nei luoghi non più antropizzati, consente il poter apprezzare una visuale analoga a quella dei primi navigatori che dall’attuale Libano approdarono sull’Isola. Basato su tale suggestione, “Fenici, la rotta del Sud” è il racconto fotografico di un itinerario che si snoda lungo alcuni di tali luoghi. Un viaggio ideale la cui direzione e, al contempo, meta finale sono la bellezza dei paesaggi costieri e della poesia in essi custodita.

LEGGI ANCHE:  Insegnanti di sostegno. 158 nuovi abilitati in Sardegna.

L’iniziativa, realizzata dalla Casa di Prometeo con la collaborazione dell’associazione Amici di Sardegna e dell’Ente Concerti Iglesias Sardegna, si svolge con il patrocinio della Città Metropolitana e dei Comuni di Cagliari e Sant’Antioco.

Marina Federica Patteri, dorgalese di nascita e cagliaritana d’adozione, è una fotografa paesaggistica la cui opera si caratterizza per la costante ricerca della poesia e delle suggestioni della natura mediterranea, in particolar modo costiera. Tra i suoi progetti figurano, “Approdi Mediterranei”, “Cagliari fantastiche realtà”, “Villaggio Pescatori”, “Finestra su Dorgali” e “Voci dalla Laguna”, da cui è stato tratto un volume fotografico edito da Kappabit. Marina Federica Patteri ha inoltre realizzato per Sardegnagol un reportage fotografico sull’edizione del 2020 delle celebrazioni in onore di Sant’Efisio.

LEGGI ANCHE:  TTG Rimini, turismo in ripresa ma 2021 condizionato dai primi mesi dell'anno.