NextGenerationEU: la Commissione riceve la 4a richiesta di pagamento dell’Italia.

Sul tavolo della Commissione Ue è arrivata la quarta richiesta di pagamento dell’Italia nell’ambito del dispositivo per la ripresa e la resilienza. Un conto da circa 16,5 miliardi di euro per la realizzazione delle riforme nei settori dell’inclusione sociale e degli appalti pubblici e misure di follow-up per proseguire l’attuazione delle riforme già adottate in materia di giustizia e pubblico impiego.

I principali investimenti oggetto dell’ultima richiesta di pagamento riguardano, in particolare, la digitalizzazione e il trasferimento al cloud dei dati delle amministrazioni pubbliche locali, lo sviluppo dell’industria spaziale, dell’idrogeno verde, trasporti, ricerca, istruzione e politiche sociali.

La Commissione valuterà ora la richiesta e invierà poi al comitato economico e finanziario del Consiglio la valutazione preliminare del conseguimento da parte dell’Italia dei traguardi e degli obiettivi previsti per il pagamento in questione. 

LEGGI ANCHE:  Un Paese in via di estinzione. Dal 2014 la natalità è calata nel 72% dei comuni italiani

foto Commissione europea