ÌSULA viaggio esperienziale nelle meraviglie della Sardegna.

Sarà presentato domani lunedì 05 dicembre a Cagliari, presso la Villa Atzeri – Villanova Coworking in via San Saturnino 7, il progetto “ÌSULA viaggio esperienziale nelle meraviglie della Sardegna. Le nostre radici” realizzato dall’associazione di volontariato Amici di Sardegna.

Partendo dall’idea di rendere il visitatore/turista parte attiva di un processo di conoscenza, di partecipazione e di coinvolgimento, il progetti mira a presentare luoghi di straordinaria importanza per l’Isola attraverso differenti e innovative chiavi di lettura. Evocare suggestione, sorpresa, meraviglia, emozione sono gli ingredienti della proposta.

I luoghi che ospiteranno gli eventi sono fortemente legati  alle radici isolano dal punto di vista della natura, della cultura e della tradizione. Nelle località individuate saranno realizzate delle giornate-evento intensive dove, grazie a delle azioni di tipo conoscitivo-esperienziale verranno sviluppate la condivisione e la proattività anche grazie a dei laboratori, brainstorming e attività prodromiche, rivolti a piccoli gruppi formati massimo da 20/25 persone.

LEGGI ANCHE:  5 milioni per l'alta formazione professionale.

Allo scopo di raggiungere il massimo gradimento possibile da parte dei partecipanti sono stati realizzati vari percorsi ed eventi che utilizzano, colori, profumi, sapori, ricordi per destare curiosità e interesse e le soddisfare aspettative riposte nella nostra proposta.

Gli eventi saranno realizzati sulla base del principio “vivere una esperienza” anziché “trascorrerla”, per generare e consolidare, attraverso l’esperienza diretta e congiunta da loro vissuta, il seme del “Buon ricordo”, migliore forma di pubblicità e di promozione.

Le attività principali sono rappresentate da eventi itineranti nei quali si inseriscono attività esperienziali legate ai saperi dei luoghi che si visiteranno. In questi eventi sono presenti attività funzionali alle attività come la partecipazione congiunta alla preparazione di prodotti enogastronomici, la partecipazione diretta alla lavorazione di prodotti dell’artigianato artistico tradizionale, la partecipazione diretta a balli e canti tradizionali, la partecipazione ad attività teatralizzate o a momenti di connotazione folkloristica, identitaria e culturale.

LEGGI ANCHE:  “Mandiamo la stigmatizzazione al tappeto”: proseguono le attività per l’inclusione attraverso lo sport.

Le attività collaterali sono legate a dei momenti di partecipazione condivisa attraverso delle tavole rotonde tematiche che saranno organizzate nei Comuni di intervento il cui tema riguarderà: Le nostre radici e il nostro futuro. In questo spazio si avrà modo di conoscere il territorio di riferimento sotto molteplici aspetti e di confrontarsi sulle opportunità di sviluppo sostenibile alla luce dell’Agenda 2030 e conoscere le aspettative e i “desiderata” del pubblico.

La partecipazione alle manifestazioni è libera previa prenotazione obbligatoria nel portale dell’evento. Questo il programma degli incontri: Giovedì 8 dicembre 2022, Gonnosfanadiga;

Sabato 10 dicembre 2022, Masullas; Domenica 11 dicembre 2022, Pau; Sabato 17 dicembre 2022, Siddi; Domenica 18 dicembre 2022, Lunamatrona;  Venerdì 23 dicembre 2022, Gadoni; Martedì 27 dicembre 2022, Pompu; Giovedì 29 dicembre 2022, Genoni; Venerdì 30 dicembre 2022, Ortacesus.

LEGGI ANCHE:  Alluvioni, conclusa la più grande esercitazione realizzata in Sardegna.

Nutrito il partenariato del progetto che include AVPC di Gadoni, Coop. Villa Silli Siddi, Associazione Coriccheddos Lunamatrona, Associazione Panificatori Gonnosfanadiga, Coop. Giunone Genoni, Pro Loco di Pompu, Associazione Menabò Pau, Cooperativa Su Corongiu di Ortacesus, Associazione TDM 2000, Gruppo culturale Alessandra Sorcinelli, Associazione Fadeus Festa Masullas, Coop. Il Chiostro Masullas, Associazione Antichi abitanti di Tzur, Agenzia di viaggi Sintur Sinergie Turistiche, Alpi Agency, A.Se.Con., Mediacom Design, Gruppo folk Campidano APS, Consulta Ambiente Sardegna, Ente Pro Loco Sardegna, Vincenzo Satta, Simone Cirina, Daniele Puddu, Nicola Dessì, Massimiliano Deidda, Alessandra Sorcinelli..

Chi volesse partecipare alle attività può farlo attraverso il portale del progetto isula.sardegna.it/