Transizione ecologica, Borchia: “Quale impatto per l’Unione?”.

L’Unione europea si è posta l’obiettivo di ridurre le emissioni dell’UE di almeno il 55 % entro il 2030, rendendo obbligo giuridico il conseguimento di questo risultato per mezzo della normativa unionale sul clima. Il pacchetto Fit For 55 contiene una serie di proposte legislative e modifiche alla legislazione dell’UE in vigore per ottenere la riduzione delle sue emissioni nette di gas a effetto serra e per raggiungere la neutralità climatica.

Numeri sui quali l’eurodeputato di ID, Paolo Borchia, ha chiesto l’intervento della Commissione von der Leyen, per indicare la stima indicativa dell’importo quantificabile legato ai costi della transizione ecologica da qui al 2050, computando gli stanziamenti di bilancio dell’Unione, gli investimenti richiesti agli Stati membri e quelli ai privati.

LEGGI ANCHE:  PE. Contrasto alla vendita di animali online

Per il Vicepresidente esecutivo Frans Timmermans, secondo le ultime stime il fabbisogno annuo per il periodo 2021-2030 ammonta a 103 miliardi di euro sul versante dell’offerta (soprattutto per quanto riguarda la rete elettrica e la produzione di energia) e a 299 miliardi sul versante della domanda, esclusi i trasporti: “Gli investimenti sul fronte della domanda – spiega – riguardano la decarbonizzazione dell’industria e del consumo energetico nei settori residenziale e terziario.
La Commissione ha inoltre stimato che per conseguire gli obiettivi del piano REPowerEU serviranno ulteriori investimenti per un totale di 300 miliardi di EUR entro il 2030. Nel contesto della strategia a lungo termine dell’UE sono state pubblicate stime analoghe fino al 2050. Nel quadro della proposta di normativa sull’industria a zero emissioni nette – conclude – e sulla base della domanda dell’UE creata dall’obiettivo del 55 % e da REPowerEU, la Commissione ha stimato il fabbisogno di investimenti per incrementare la capacità di produzione di alcune tecnologie strategiche a zero emissioni nette nell’UE. Nello scenario strategico principale (scenario della normativa sull’industria a zero emissioni nette, ‘NZIA policy scenario’), gli investimenti totali necessari ammontano a 92 miliardi di EUR nel periodo 2023-2030, in uno spettro compreso tra 528
e 119 miliardi di euro”. Stime che comprendono il fabbisogno di investimenti pubblici e privati.

LEGGI ANCHE:  Viale Trento, Cagliari. Mal tempo e sciatteria abbattono la bandiera europea.

foto Philippe Stirnweiss Copyright: © European Union 2023 – Source : EP