Sfuma la vittoria negli ultimi secondi, Di Francesco: “Il rammarico è grande”.

Un pareggio che sa di beffa. Così si potrebbe descrivere in poche parole, l’esito della gara di oggi contro il Sassuolo che, dopo il gol illusorio di Joao Pedro, è riuscito a recuperare in extremis una partita che avrebbe finalmente riportato la vittoria in casa rossoblù. Una botta difficile da assorbire anche per l’ottimista Eusebio Di Francesco: “Il rammarico è grande, dopo una prestazione di alta intensità, forte compattezza e voglia di portare a casa una vittoria svanita nel finale. Dovevamo portare a casa il risultato pieno: questi per me sono due punti persi”.

Nella conferenza post partita il tecnico del Cagliari ha analizzato il risultato della gara interna: “Forse sono mancati un pizzico di malizia e di cattiveria, la paura di vincere si è fatta sentire, o forse tutti questi elementi messi insieme. Dobbiamo essere più bravi a gestire i momenti cruciali della partita, essere più furbi e smaliziati. Non avremmo dovuto permettere a Oddei di crossare e avremmo dovuto fare attenzione all’inserimento del giocatore. Costruiamo tante occasioni, ma concretizziamo poco in proporzione. Oggi dovevamo vincere con questo risultato”.

LEGGI ANCHE:  City of Cagliari. La Dinamo chiude al secondo posto.

Un pareggio scioccante che richiede una ripartenza da zero, un nuovo inizio per il tecnico pescarese: “Dobbiamo riazzerare tutto, ripartire dalle cose positive: la prestazione, lo spirito, l’atteggiamento, la rabbia. Si vedeva che la squadra aveva voglia di vincere, in un momento non facile, contro un avversario che dà filo da torcere a tutti. Ho notato come la squadra si sia sacrificata e abbia saputo soffrire, doveva badare al sodo”.

Archiviata la partita contro il Sassuolo, i prossimi appuntamenti del girone di ritorno vedranno il Cagliari impegnato contro la Lazio e l’Atalanta, due delle squadre più temibili del campionato, come rimarcato durante la conferenza post gara dal tecnico Di Francesco: “Ci aspettano due partite molto difficili contro Lazio e Atalanta, avversarie forti tecnicamente e molto fisiche. Dovremo essere bravi a prepararle, ancora meglio rispetto a quanto abbiamo fatto per la gara di oggi”.

LEGGI ANCHE:  Coppa Italia. Cagliari eliminato