Safer Internet Day, Giuseppe Valditara: “2,1 mld per la cittadinanza digitale”.

Si è concluso a Roma l’evento nazionale per le scuole dedicato alla celebrazione del Safer Internet Day, la Giornata mondiale per la sicurezza in Rete promossa dalla Commissione Europea e celebrata in contemporanea in oltre cento nazioni, alla quale aderisce anche il Ministero dell’Istruzione e del Merito. Il Ministro Giuseppe Valditara è intervenuto alla manifestazione con un videomessaggio rivolto al mondo della scuola.

Alla base delle riflessioni della giornata, i dati della ricerca realizzata da “Generazioni Connesse” sulla quantità e sulla qualità delle ore passate in Rete dalle ragazze e dai ragazzi in Italia, che quest’anno ha coinvolto 3.488 studentesse e studenti delle Scuole secondarie di I e II grado. Nei dati uno spaccato sul mondo dei giovani, dalle ore passate sul web, all’uso dell’intelligenza artificiale (vedi link al video dell’evento e alla news precedente).

LEGGI ANCHE:  Italia: sempre più anziani e meno ricchezza.

Nel suo videomessaggio, il ministro Valditara, intervenuto nel corso della giornata, ha spiegato che “molte possono essere le opportunità offerte dalla Rete: dallo sviluppo delle abilità di ricerca e di valutazione critica delle informazioni al potenziamento di un senso di competenza, dalla possibilità di incrementare le abilità socio-relazionali all’opportunità di entrare in contatto con interlocutori di tutto il mondo. Ma l’altra faccia della medaglia è rappresentata dai rischi di diffusione di informazioni riservate, di esposizione a materiale inappropriato, di cyberbullismo o di dipendenza”. Il Ministro si è soffermato sulla necessità di “lavorare sullo sviluppo delle competenze digitali di bambini e ragazzi, costruendo un vero e proprio percorso di consapevolezza e di cittadinanza digitale. Qui la scuola può e deve avere un ruolo fondamentale. E non è un caso che noi investiremo 2 miliardi e 100 milioni di euro proprio sulla cittadinanza digitale”.

LEGGI ANCHE:  Asl Sassari, Manca: "Locali inutilizzati ma si spendono 2,2 milioni per un nuovo affitto".

In occasione del Safer Internet Day, ancora, la Direzione generale per i fondi strutturali per l’istruzione, l’edilizia scolastica e la scuola digitale del MIM ha lanciato oggi il concorso di idee “Online: on life”, rivolto a tutte le scuole di ogni grado.  I partecipanti dovranno raccontare la giornata tipo di uno studente in Rete, attraverso lo strumento digitale che si ritiene più opportuno: cortometraggio, storytelling, display wall, videogiochi, risorse realizzate attraverso il coding, esperienze realizzate con l’utilizzo dell’intelligenza artificiale e altro. Si potrà aderire entro e non oltre le ore 23:59 del 31 marzo 2023. L’obiettivo dell’iniziativa è sviluppare nelle studentesse e negli studenti la capacità di individuare i rischi e i pericoli provenienti dal mondo del web, ma anche l’utilizzo critico e creativo degli strumenti tecnologici nella vita scolastica.

LEGGI ANCHE:  Politiche giovanili. Il Presidente Mattarella alla Maratona digitale "Quale futuro"