Revenge porn e cyberbullismo: siglata “l’alleanza” Garante-Co.Re.Com.

Per contrastare cyberbullismo e revenge porn il Garante per la protezione dei dati personali e Co.re.com hanno rafforzato oggi la propria collaborazione, con il rinnovo dei rispettivi protocollo d’intesa in Piemonte, Abruzzo, Campania, Calabria e Lombardia.

Gli accordi consentiranno forme di cooperazione, nell’ambito delle rispettive competenze, volte a valorizzare l’attività di tutela della privacy in sinergia con le opportunità offerte dalla presenza sul territorio dai Comitati.

Nell’ambito della cooperazione, ancora, è prevista l’organizzazione di iniziative pubbliche che coinvolgano esperti, cittadini ed istituzioni attraverso ricerche, corsi, convegni ed incontri sui temi della protezione dati, con particolare attenzione ai fenomeni più preoccupanti che riguardano i minori in rete. Saranno anche predisposti vademecum divulgativi, linee guida, articoli e pubblicazioni.

LEGGI ANCHE:  Docenti di religione, concorsi al via per 6.428 posti. Obbligatoria l'idoneità diocesana.

I Co.re.com, infine, nell’ambito dei corsi di educazione digitale che terranno presso le scuole delle Regioni interessate, si sono impegnati ad inserire un apposito modulo sul trattamento dei dati personali dei minori in rete.