Raggiunto l’accordo politico sull’Anno europeo delle competenze.

Via libera all’accordo politico raggiunto oggi dal Parlamento europeo e dagli Stati membri sull’Anno europeo delle competenze . A seguito dell’annuncio della presidente Ursula von der Leyen nel suo discorso sullo stato dell’Unione per il 2022 , lo scorso ottobre la Commissione aveva presentato ai colegislatori la sua proposta sull’Anno europeo delle competenze.

Durante l’Anno europeo delle competenze, la Commissione, il Parlamento europeo, gli Stati membri, le parti sociali, i servizi per l’impiego pubblici e privati, le camere di commercio e dell’industria, gli erogatori di istruzione e formazione, i lavoratori e le imprese, collaboreranno per promuovere lo sviluppo delle competenze, migliorando così opportunità professionali e di vita per le persone. Ciò consentirà, nelle ambizioni delle istituzioni dell’UE, di diventare più competitivi aumentando la forza lavoro europea, garantendo, inoltre, che le trasformazioni verdi e digitali e la ripresa economica siano socialmente eque e giuste.

La transizione verde, secondo i dati UE, potrebbe creare fino a 1 milione di posti di lavoro in più entro il 2030, tuttavia le aziende spesso faticano a trovare lavoratori con le giuste competenze: la carenza di manodopera nei settori chiave e i posti di lavoro per la transizione verde sono raddoppiati tra il 2015 e il 2021 . Inoltre, l’indice dell’economia e della società digitale mostra che 4 adulti su 10 e una persona su tre che lavora in Europa non hanno competenze digitali di base. L’Anno europeo delle competenze contribuirà a colmare il divario di competenze, ad esempio facendo leva sugli sforzi nazionali e mettendo anche in evidenza le iniziative esistenti e nuove dell’UE, comprese le possibilità di finanziamento dell’UE, per sostenerne l’adozione e promuovere l’organizzazione di attività legate alle competenze e eventi in tutta l’UE.

LEGGI ANCHE:  Estate, socializzare è un problema per il 43% dei giovani.

L’Anno europeo delle competenze, in particolare, perseguirà quattro obiettivi principali: promuovere gli investimenti nella formazione e nel miglioramento delle competenze , consentendo alle persone di mantenere il proprio posto di lavoro o di trovarne di nuovi; garantire che le competenze corrispondano alle esigenze dei datori di lavoro , collaborando strettamente con le parti sociali e le imprese; abbinare le aspirazioni e le competenze delle persone con le opportunità sul mercato del lavoro , in particolare per la transizione verde e digitale e la ripresa economica; attrarre persone provenienti da paesi terzi con le competenze necessarie .

L’Anno, ha annunciato la Commissione, sarà celebrato con un Festival europeo delle competenze il 9 maggio, Giornata dell’Europa. Il festival collegherà le attività legate alle competenze che si svolgono contemporaneamente in tutta Europa. L’anno delle competenze durerà fino a maggio 2024, con molte azioni e iniziative da lanciare e promuovere. L’accento sarà posto sull’attuazione degli strumenti esistenti. Tuttavia, sarà adottata una serie di nuove proposte dell’UE per sostenere gli sforzi in corso e promuovere ulteriormente lo sviluppo delle competenze negli Stati membri.

LEGGI ANCHE:  Giornata Violenza Donne, Agenzia Giovani: educazione preventiva con programmi Ue per under 30.

Spetterà poi alla Commissione adottare un pacchetto di istruzione per migliorare le competenze, l’istruzione e la formazione digitali. A seguito della sua recente valutazione , la Commissione proporrà un aggiornamento del quadro europeo di qualità per i tirocini per rafforzare la qualità dei tirocini e sostenere la formazione e la partecipazione dei giovani al mercato del lavoro.

Il lancio del pool di talenti dell’UE faciliterà, potenzialmente, le assunzioni internazionali e offrirà ai cittadini qualificati di Paesi terzi opportunità di lavorare in settori individuati come di rilevanza strategica a livello dell’UE, in particolare facilitando l’incontro tra posti vacanti nell’UE e lavoratori qualificati di paesi terzi cittadini del paese.

In programma anche la proposta di un’iniziativa per rinnovare il quadro della mobilità per l’apprendimento . Ciò consentirà a più studenti ed educatori rispetto a prima di studiare e insegnare all’estero.

Inoltre, l’avvio di Talent Partnerships con selezionati Paesi partner non UE aiuterà a identificare le esigenze di competenze e formazione, per migliorare le opportunità di mobilità e i percorsi legali verso l’UE.

Nell’ambito del patto per le competenze , l’industria, gli operatori professionali e dell’istruzione, le parti sociali, i servizi pubblici per l’impiego e altri creeranno più partenariati per impegnarsi nella formazione e investire nella riqualificazione dei lavoratori. Sono in fase di realizzazione partnership per le energie rinnovabili onshore , le competenze nelle pompe di calore e l’efficienza energetica .

LEGGI ANCHE:  Kuhs: "La Commissione UE finanzia Gladio?".

Come annunciato nel piano industriale del Green Deal , la Commissione proporrà di istituire accademie industriali Net-Zero per avviare programmi di miglioramento delle competenze e riqualificazione in settori strategici per la transizione verde come le materie prime, l’idrogeno e le tecnologie solari.

La Commissione avvierà una Cyber ​​Skills Academy volta ad aumentare il numero di professionisti formati in cibersicurezza per colmare il crescente divario di talenti informatici. L’Accademia riunirà le iniziative esistenti per colmare il divario di competenze informatiche e rispondere alle esigenze del mercato del lavoro della sicurezza informatica. 

Nel settore della ricerca e dell’innovazione, e nell’ambito dello Spazio europeo della ricerca , sarà introdotto un nuovo quadro per le carriere nel campo della ricerca . Ciò comprenderà misure per migliorare le condizioni di lavoro, migliorare le competenze e la mobilità e facilitare il riconoscimento della professione.

L’accordo politico raggiunto dal Parlamento europeo, dal Consiglio e dalla Commissione, sarà ora soggetto all’approvazione formale del Parlamento europeo e del Consiglio. 

foto Daina Le Lardic, Copyright: © European Union 2022 – Source : EP