Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Ppr. Prosegue la discussione sulla Proposta di legge 153/A. - Sardegnagol

Ppr. Prosegue la discussione sulla Proposta di legge 153/A.

Prosegue in Consiglio la discussione della Proposta di legge n. 153/A (Mula e più) – seconda parte – norme di interpretazione autentica del Ppr.

Dopo le formalità di rito il Consiglio ha iniziato l’esame dell’ordine del giorno con la discussione degli articoli e degli emendamenti collegati alla legge n.153/A sull’interpretazione autentica del Piano paesistico regionale.

Il presidente ha comunicato la procedura relativa all’ammissibilità degli emendamenti collegati all’emendamento approvato n.694, precisando che alcuni potranno essere accorpati mentre altri saranno dichiarati assorbiti, quindi decaduti. 

Successivamente è iniziata la discussione degli emendamenti n.1013 e 1015. Si è espresso a favore il consigliere Francesco Agus (Progressisti) che ha sottolineato fra l’altro come la proposta possa concretamente eliminare l’oggetto del contendere.

Il capogruppo del Psd’Az Franco Mula, dopo aver lamentato il ritardo nell’inizio dei lavori, ha auspicato la riforma del regolamento ed ha chiesto una sospensione. Il capogruppo di Leu Daniele Cocco si è associato alle argomentazioni di Mula.

Alla ripresa dei lavori, il presidente Pais ha lamentato l’assenza di molti consiglieri, definendo il fatto deprimente e inaccettabile, oltre che non rispettoso della condizioni di migliaia di lavoratori che fanno ogni giorno tanti sacrifici.

Sull’ordine dei lavori, il consigliere di Leu Eugenio Lai ha condiviso le considerazioni del presidente Pais, poi in base all’art.86 ha chiesto il ritorno della legge in commissione, dopo che il Ministro delle Infrastrutture ha annunciato l’esame della pratica Sassari-Alghero da parte del Consiglio dei Ministri. “Proseguire – secondo Lai – potrebbe pregiudicare il completamento dell’opera”.

Il consigliere del Pd Valter Piscedda, associandosi alla richiesta di Lai, ha messo in luce la rilevanza della notizia – riferendosi alle ultime dichiarazioni della Ministra dei Trasporti, Paola De Micheli – senz’altro degna di approfondimento anche da parte della maggioranza.

Il capogruppo del Psd’Az Franco Mula, al contrario, ha sollecitato la prosecuzione dei lavori, anche perché “la notizia del Ministro De Micheli non è rassicurante”.

Il consigliere dei Progressisti Massimo Zedda, ricordando il legame della legge con la Sassari-Alghero proclamato dalla maggioranza, ha osservato che “così com’è stato posto il problema non esiste più”. Il capogruppo di Forza Italia Angelo Cocciu si è espresso per la continuazione dei lavori.

Il consigliere del M5S Roberto Li Gioi si è detto d’accordo con la proposta della minoranza. Il presidente ha richiamato i consiglieri al rispetto del regolamento e delle procedure. 

E’ stata quindi messa in votazione la proposta di rinvio in commissione formulata dal consigliere Lai: il Consiglio l’ha respinta.

Sull’ordine dei lavori Maria Laura Orrù dei Progressisti ha chiesto chiarimenti sulla mancata ammissibilità di alcuni emendamenti. Il presidente Pais ha risposto che le proposte sono state accuratamente valutate dagli uffici.

Sono stati messi al voto gli emendamenti n. 1013 e 1015: il Consiglio li ha respinti. Successivamente è stato messo in votazione l’emendamento n.996

Si sono espressi a favore i consiglieri Roberto Li Gioi, Alessandro Solinas, Desirè Manca e Michele Ciusa (M5S) Maria Laura Orrù, Gian Franco Satta, Laura Caddeo, Giuseppe Piu e Massimo Zedda (Progressisti) Valter Piscedda e Giuseppe Meloni (Pd).

Messo ai voti, è stata verificata la mancanza del numero legale. Il presidente ha quindi sospeso la seduta, come da regolamento, per 30 minuti.

Alla ripresa dei lavori, il consigliere Piero Comandini (Pd) prendendo spunto dalle notizie sul no del Governo alla dorsale metano, ha segnalato la necessità di “discutere quanto prima le mozioni di maggioranza e minoranza”.

Il consigliere Stefano Tunis (Misto) condividendo la proposta di Comandini, ha chiesto alla presidenza di favorire la presenza dei parlamentari sardi al dibattito sulla questione energetica.

Riprendendo l’esame della legge 153, l’Aula ha respinto l’emendamento n.996. Sugli Emendamenti n.997 e 998 si sono espressi a favore Gian Franco Satta, Laura Caddeo, Diego Loi, Giuseppe Piu, Francesco Agus, Massimo Zedda e Maria Laura Orrù (Progressisti) Roberto Li Gioi, Desirè Manca, Alessandro Solinas e Michele Ciusa (M5S) Valter Piscedda e Piero Comandini (Pd). Messi ai voti, gli emendamenti 997 e 998 sono stati respinti.

Foto Sardegnagol, riproduzione riservata.

LEGGI ANCHE:  Nuova ordinanza del ministero della Salute e nuove restrizioni per i cittadini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.