Il poeta Giuseppe Conte al Festival Liberevento.

In tempi di emergenza da covid 19, anche la cultura deve trovare soluzioni proattive, come l’idea di spostare sulla rete il festival letterario ‘Liberevento’. Dopo i mesi di marzo e aprile in compagnia di scrittori come Giampiero Mughini, Ritanna Armeni, Elvira Serra, Gianluigi Paragone, Francesca Reggiani, Eugenia Rico, e i sardi Rossana Copez e Matteo Martis, anche maggio si preannuncia ricchissimo.

Il primo appuntamento del 3 maggio vedrà protagonista Grazia De Michele, cantautrice, musicoterapeuta, insegnante di canto e attrice. Al centro dell’incontro ci sarà il suo primo lavoro come scrittrice: “Apollonia”, luminoso romanzo sulla forza delle donne.

Giovedì 7 maggio è la volta della carlofortina Lorenza Garbarino con “Hauswirth della montagna. Storia di un poeta della carta”, che ha riscosso un notevole successo di pubblico e critica.

Domenica 10 maggio si prosegue con Zaira Zingone, cantante e performer sassarese, che presenterà il suo primo libro “Andai nei boschi”, mentre il 14 maggio è la volta di Caterina Perali da febbraio di nuovo in libreria con il romanzo “Le affacciate”.

Domenica 17 maggio si parlerà di poesia e dintorni in compagnia di uno dei più grandi esponenti in Italia di questo genere letterario: Giuseppe Conte, autore di innumerevoli opere.

Il 21 maggio quattro chiacchiere con gli scrittori sardi Chicco Fiabane e Marcello Murru mentre il 28 maggio l’appuntamento è con la giornalista Manuela Pompas, considerata tra le più importanti divulgatrici italiane nel campo della ricerca psichica e spirituale.

Il 31 maggio la chiusura del sipario virtuale per la programmazione di maggio è affidata a Marcello Introna, autore e sceneggiatore televisivo che lavora come veterinario.

LEGGI ANCHE:  Le affinità egizie dell'antica Pasteum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.