Giovani e legalità: via libera all’intesa Corte Conti-MIM.

E’ stato sottoscritto un nuovo protocollo di intesa tra la Procura generale della Corte dei conti, rappresentata dal Procuratore generale Angelo Canale e il Ministero dell’Istruzione e del Merito, rappresentato dal ministro Giuseppe Valditara , per la diffusione nelle scuole dei temi connessi alla legalità finanziaria e al corretto utilizzo delle risorse pubbliche, con particolare riferimento agli strumenti di tutela posti a contrasto dei relativi sprechi.

L’iniziativa, che prevede il coinvolgimento di altri soggetti pubblici attivi nella tutela della legalità finanziaria – come la Guardia di Finanza – ha lo scopo di promuovere tra i giovani la conoscenza dei principi e delle regole che sono alla base della corretta e responsabile gestione delle risorse pubbliche, nonché del ristoro dei danni derivanti da condotte illecite, per concorrere alla formazione di buoni cittadini.

LEGGI ANCHE:  Fausto Piga: "Una legge per le Politiche Giovanili in Sardegna".

Il progetto consentirà anche di fornire a docenti e studenti una concreta conoscenza sulle attività svolte dal pubblico ministero contabile a esclusiva garanzia dell’interesse pubblico.

“L’obiettivo comune – dichiara il ministro Valditara – è far sì che i nostri ragazzi diventino cittadini informati, acquisendo consapevolezza dell’importanza di tutte le azioni a tutela delle risorse pubbliche e a contrasto delle attività illecite, che danneggiano la collettività. Difendere le ‘risorse pubbliche’ significa permettere la costruzione di scuole grandi e accoglienti, avere banchi e lavagne nuove, laboratori di avanguardia, biblioteche fornite. Comprendere questo concetto fondamentale è il punto di partenza per diventare cittadini responsabili”.