Erasmus+, Da Re: “Criticità nel programma”.

Continuano senza interruzione le interrogazioni parlamentari a Bruxelles sul programma Erasmus+. Una buona pratica europea che nel corso del tempo, purtroppo, sta facendo emergere nuove problematiche, a partire dalla discrepanza dei fondi rispetto alle richieste e, in generale, una crescente inaccessibilità per i cosiddetti giovani vulnerabili e piccole organizzazioni giovanili.

Aspetti ricordati recentemente dall’eurodeputato del gruppo ID Gianantonio Da Re: “Sono emerse alcune criticità che comprometterebbero il funzionamento concreto del programma. La prima di queste riguarderebbe l’aspetto economico. Come riportato dall’Erasmus Student Network, spesso i finanziamenti non riuscirebbero a fornire un aiuto sufficiente alle famiglie per supportare la mobilità degli studenti interessati, già soggetti all’aumento del costo della vita e degli alloggi in quasi tutti gli Stati membri dell’UE”.

LEGGI ANCHE:  AstraZeneca. Regimenti (Lega): “Dall’EMA poca chiarezza, mentre arriva stop da Italia, Germania e Francia”.

Da qui la richiesta alla Commissione von der Leyen (quella che aveva lanciato l’anno europeo dei giovani e proposto azioni d’urto per le nuove generazioni europee) sulle nuove disposizioni relative ai progetti Erasmus+, al fine di fornire il supporto economico necessario agli studenti europei.

Risposta, al momento, non pervenuta da parte della commissaria europea per l’Innovazione, Ricerca, Cultura, Istruzione e Giovani, Liliana Ivanova.

foto Frederic Marvaux Copyright: © European Union 2021 – Source : EP