Dalle elezioni politiche un segnale (non positivo) per Truzzu.

Nella giornata che anche in Sardegna ha sancito la storica vittoria di Giorgia Meloni, una nota parzialmente dissonante giunge da Cagliari. Fra i Comuni della città metropolitana, dopo Sarroch, il capoluogo è stato quello in cui FDI ha conseguito la vittoria meno ampia.

Parliamo certamente di un importante 22% ma, considerando che si tratta della più importante amministrazione sarda guidata da Fratelli d’Italia, il dato non passa inosservato. Ancor più significativo, in tal senso, appare l’affermazione a Cagliari dei candidati del centro sinistra nei collegi uninominali, sia alla camera che al senato.

Ogni elezione, com’è risaputo, fa storia a se. Appare tuttavia innegabile che la Cagliari a guida Truzzu abbia avuto un peso marginale, se non ininfluente, nella maturazione della vittoria della destra in Sardegna. Esaurita l’euforia dei festeggiamenti, una riflessione sulla questione andrà fatta. Le comunali sono dietro l’angolo.

LEGGI ANCHE:  Consiglio comunale, scoppia la bagarre sul caso Angioni. Guido Portoghese: "Attacco alla libertà di espressione politica dei consiglieri".

foto Sardegnagol, riproduzione riservata