Comunicazione istituzionale: l’Uniss firma il protocollo con il Corecom Sardegna.

E’ stato firmato questa mattina nell’Aula consiliare dell’Università degli Studi di Sassari il protocollo d’intesa tra il CORECOM Sardegna (Comitato Regionale per le Comunicazioni) e l’Ateneo sassarese.

La collaborazione tra i due enti , reca la nota stampa, “sarà indirizzata verso una serie di interventi nell’ambito della comunicazione istituzionale e della digitalizzazione della pubblica amministrazione, orientati ad un uso consapevole dei nuovi strumenti di comunicazione”.

Praticamente, quello che non si è visto negli ultimi 4 anni all’interno del Consiglio regionale, dove mancano, ad oggi, parlando di comunicazione istituzionale, i dati sulla partecipazione al voto dei consiglieri/e regionali, nonostante le numerose segnalazioni (snobbate) dai vertici dell’Aula di via Roma.

Dopo 4 anni i dati sulla partecipazione al voto dei consiglieri/e del Consiglio regionale della Sardegna sono ancora in aggiornamento. (foto Sardegnagol).

Ma di autoreferenzialità e iniziative di scarsa coerenza bisogna pur vivere…

LEGGI ANCHE:  La fotografia sul precariato in Italia.

“Anche sulla comunicazione istituzionale, in Sardegna, c’è molto da fare”, ha dichiarato nell’occasione il presidente del CORECOM Sergio Nuvoli.

Chissà perchè (oddio non è difficile immaginarlo) non si sia mai levato alcuno slancio di critica da parte del Comitato verso le minime pecche della comunicazione istituzionale all’interno del Consiglio regionale.

Che la risposta si nasconda all’interno del processo di elezione dei suoi membri (ricordiamolo, eletti dagli stessi consiglieri/e regionali)?