Arriva il Sassuolo. Il Cagliari prova ad allontanarsi dalla zona retrocessione, Mazzarri: “Sarà importante saper leggere i momenti della gara”.

Domani all’Unipol Domus, ore 12:30, il Cagliari di Mazzarri ospita il Sassuolo. Un appuntamento decisivo che, con molta probabilità, potrebbe rappresentare l’occasione per distanziarsi dalla zona calda della bassa classifica, visto anche il difficile calendario delle due dirette avversarie per la permanenza in Serie A, ovvero Genoa e Venezia, impegnate rispettivamente contro il Milan e la Fiorentina.

Ma, come ricordato da Mazzarri nel corso della conferenza stampa pre gara, bisognerà evitare gli errori delle uscite precedenti – chiaro riferimento agli incontri contro Salernitana e Venezia – e, ancora, saper leggere i momenti della gara. “Sono convinto – ha dichiarato il tecnico livornese – che i ragazzi faranno una prestazione gagliarda”.  

LEGGI ANCHE:  America's Cup, Luna Rossa: "Il sogno di persone eccezionali".
Conferenza pre gara , canale Youtube Cagliari Calcio

Un avversario ostico quello di domani per Mazzarri: “Il Sassuolo ha giocatori di qualità in tutti i reparti, per noi sarà fondamentale mantenere gli equilibri e subire poco il loro gioco”.  

Nonostante le idee siano ben chiare, lo spettro dell’episodio isolato resta il principale spauracchio del tecnico rossoblù: “In passato ci è capitato di aver dominato per novanta minuti e poi di essere stati puniti da una ingenuità, penso per esempio alle sfide con Salernitana o Venezia. Il passato – chiosa Mazzarri – purtroppo non si può cambiare, il futuro invece lo decidiamo noi: lotteremo per restare in questa categoria”.  

Buone le notizie per l’apporto di Rog e il ritorno al gol – seppur illusorio contro la Juventus – di Joao Pedro: “Il rientro di Rog – prosegue Mazzarri – ci permette di aumentare la qualità offensiva in mediana e di avere un giocatore che può ricoprire più ruoli a centrocampo. Joao Pedro è tornato al gol e le ultime due reti sono state di pregevole fattura”.

LEGGI ANCHE:  Sfuma la vittoria negli ultimi secondi, Di Francesco: "Il rammarico è grande".

Nei sardi, però, preoccupano le condizioni di Bellanova, alle prese con un affaticamento muscolare alla coscia destra. Probabile, quindi, l’innesto dal primo minuto di Zappa. Sempre sulle fasce, ma dal lato opposto, potrebbe essere schierato Dalbert. Buone notizie anche dal rientro dopo la squalifica di Grassi. A completare il centrocampo Marin e Rog, in lizza quest’ultimo con Deiola. Resteranno out Obert, Goldaniga e Ceppitelli. Verso la conferma in difesa la terna Carboni-Altare-Lovato. Dubbi su chi accompagnerà Joao Pedro: per il momento Gaston Pereiro ha più possibilità di vestire la maglia da titolare rispetto a Keita Balde.

Mister Dionisi prima di Cagliari-Sassuolo

In casa neroverde peserà, infine, l’assenza dello squalificato Muldur e dell’indisponibile Berardi.

LEGGI ANCHE:  Cagliari-Sassuolo: le ultime da Asseminello.

foto Cagliari Calcio/Valerio Spano