Aiuti di Stato, Antonello Peru: “Dobbiamo cogliere al volo questa apertura”.

“L’inserimento della Sardegna tra le regioni svantaggiate è un’apertura che arriva dalla Commissione Europea, approfittiamo di questa occasione e verifichiamo se ci siano le condizioni per proporre un modello di continuità territoriale non condizionato dai vincoli degli aiuti di stato”, ha dichiarato il consigliere regionale di UDC-Cambiamo Antonello Peru dopo l’approvazione della carta dell’Italia per la concessione degli aiuti a finalità regionale da parte della Commissione europea.

“L’articolo 107 del TFUE fino ad oggi ha di fatto bloccato la possibilità della Regione di scegliere liberamente in tema di trasporti e di collegamenti con la penisola. Ad esempio sulla tariffa unica, ma anche sul numero dei voli giornalieri da e per la Sardegna e sulle tratte da inserire. Oggi è arrivata la comunicazione che ufficializza l’approvazione della carta delle regioni italiane a cui possono essere concessi gli aiuti di Stato. La Sardegna rientra tra queste regioni e dunque “possono considerarsi compatibili con il mercato interno gli aiuti destinati a favorire lo sviluppo economico della Regione”. Dobbiamo cogliere al volo questa apertura e aprire immediatamente un confronto con l’Europa, anche per il tramite della conferenza stato regioni, per verificare se l’ammissibilità della concessione degli aiuti di Stato sia possibile anche per quanto riguarda i trasporti e in particolare per la continuità territoriale”.

LEGGI ANCHE:  Politiche giovanili, l'Esecutivo Draghi presenta il nuovo programma Erasmus+, Dadone: "Erasmus+ e servizio civile per giovani inattivi".

Foto Sardegnagol, riproduzione riservata