Aggredisce i padroni di casa dopo lo sfratto. Divieto di dimora per una 45enne.

Gli uomini della Squadra Mobile di Cagliari, ieri hanno eseguito la misura cautelare del divieto di dimora, emessa dal GIP, a carico di una donna di 45 anni. Provvedimento adottato in seguito della denuncia dei padroni di casa che l’avevano sfrattata dopo essere stati aggrediti dalla 45enne. Il divieto di dimora notificato dalla Squadra Mobile impone ora alla donna di lasciare l’appartamento e di allontanarsi dal Comune di Dolianova.

Già lo scorso mese di settembre, il marito e i figli della donna erano stati arrestati dalla Polizia di Stato per aver aggredito a colpi di mannaia il proprietario di casa.

La donna, come emerso al termine degli accertamenti, si era resa responsabile di molteplici condotte minacciose e moleste sin dal 2018 contro i proprietari dell’appartamento che aveva in affitto e per il quale aveva ricevuto una lettera di sfratto. Gli stessi proprietari avevano più volte richiamato la donna e la sua famiglia al rispetto delle regole di condominio e a non occupare indebitamente spazi comuni con effetti personali e attrezzi di lavoro.

LEGGI ANCHE:  Giovani agricoltori: i vincitori di Coldiretti Sardegna.

I comportamenti persecutori della donna e i continui litigi con la famiglia del proprietario dell’immobile erano sfociati, il 5 settembre scorso, in una cruenta aggressione, ad opera del marito e dei due figli, contro il padrone di casa e la moglie. I tre avevano ferito a colpi di mannaia il proprietario dell’immobile, un insegnante di 62 anni. La vittima era stata poi trasportata in ospedale per un’emorragia celebrare e dimessa dopo tre settimane, mentre per gli aggressori si sono aperte le porte della casa circondariale di Uta.