Afghanistan: 140 milioni di euro per le donne afghane.

L’Unione europea ha stanziato oggi 140 milioni di euro di assistenza per i bisogni primari e i mezzi di sussistenza nei settori dell’istruzione , della sanità , dell’agricoltura e dell’emancipazione economica delle donne in Afghanistan. La decisione di sbloccare i fondi, congelati dal dicembre 2022 in risposta alla decisione dei Talebani di vietare alle donne di lavorare nelle ONG, arriva dopo sei mesi di monitoraggio e valutazione del principio “for women by women”. 

“Sappiamo quanto sia stato difficile affrontare la situazione sempre più grave in Afghanistan. Eppure, negli ultimi sei mesi, la comunità internazionale ha trovato il modo di fornire il sostegno di cui hanno disperatamente bisogno a donne, ragazze e altri gruppi vulnerabili”, ha dichiarato intervenendo a New York, la commissaria per i partenariati internazionali, Jutta Urpilainen.

LEGGI ANCHE:  Programma Europa digitale: 200 milioni di € per le tecnologie digitali.

I fondi dell’UE continueranno a essere diretti attraverso le agenzie delle Nazioni Unite, la Banca mondiale e le organizzazioni internazionali non governative che operano sul campo. Il sostegno finanziario mira a fornire assistenza di prima necessità al popolo afghano in seguito alle preoccupanti sfide che deve affrontare nel Paese.

foto © UNICEF/UN0648262/Bidel