USA: “La Russia fornisce plutonio arricchito alla Cina”.

Secondo le ultime rilevazioni del DoD statunitense, Rosatom, l’azienda pubblica russa attiva nel settore dell’energia nucleare fondata da Vladimir Putin, starebbe fornendo uranio altamente arricchito per i reattori autofertilizzanti cinesi.

“È molto preoccupante vedere Russia e Cina cooperare su questo tema”, ha dichiarato l’assistente segretario alla difesa per la politica spaziale del DoD, John F. Plumb. “Non c’è modo di aggirare il fatto che i reattori autofertilizzanti sono plutonio e il plutonio serve per le armi”. Atto che ha ulteriormente animato la preoccupazione degli americani, da tempo in gara con la Cina per l’egemonia mondiale, sull’espansione del proprio competitor e della sua forza nucleare.

“Cina e Russia – ha aggiunto – hanno posto le armi nucleari, la guerra spaziale e gli attacchi a lungo raggio al centro delle loro strategie per contrastare gli Stati Uniti e i loro alleati. La Cina, va ricordato, è impegnata in una significativa e rapida espansione e diversificazione delle sue forze nucleari”.

LEGGI ANCHE:  Accordo sul gas, von der Leyen: "Passo decisivo contro Putin".

foto Air Force Staff Sgt. Brittany A. Chase, DOD