Un terzo tempo per l’Europa. L’iniziativa del PE per i giovani italiani in vista dell’EE24.

Negli spazi del Teatro Studio Melato, l’Ufficio del Parlamento europeo a Milano ha organizzato un’iniziativa dedicata a giovani, cittadini, scuole e associazioni della società civile in vista delle elezioni europee del 2024 (EE24).

Attraverso letture, racconti e testimonianze, si parlerà dell’importanza del senso di comunità e del ruolo dell’Unione europea e di tutti i cittadini nel migliorarla anche, ma non solo, attraverso l’esercizio del voto. All’interno della discussione, il filo conduttore sarà la metafora dello sport come gioco di squadra, considerandone anche la capacità di veicolare valori positivi e integrazione.

Un momento edulcorato nel corso del quale difficilmente si farà il punto sulle tante pecche dell’Ue e delle sue principali agenzie, specialmente nel campo della “Gioventù”. Pecche, recentemente evidenziate dalla stessa commissione CULT…ma questa è l’autoreferenzialità che “passa il convento”.

LEGGI ANCHE:  Il PE si riscopre guerrafondaio: "Fornire all'Ucraina aiuti militari per tutto il tempo necessario".

Ma della buona riuscita sono convinti all’Ufficio di collegamento in Italia del PE: “Sarà un momento di condivisione e confronto insieme a personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo per fare squadra in vista del voto. Verrà inoltre presentata la community del Parlamento europeo insieme-per.eu, spazio di informazione, formazione, dialogo e scambio tra i cittadini europei di tutti gli Stati membri UE”.

Un incontro dal facile “happy ending” che vedrà la partecipazione di Elisa Di Francisca, campionessa olimpica di fioretto, Lino Guanciale, attore ed ex giocatore di rugby, Paolo Condò, giornalista e opinionista sportivo, Paolo Bovio, Managing editor di Will Media.