Tirocini in Tribunale, al via i termini del nuovo bando per i giovani sardi.

Riaprono i termini del nuovo bando per la partecipazione a progetti di tirocinio negli uffici giudiziari della Sardegna. Con una dotazione di 500mila euro – per 84 tirocini – i giovani candidati saranno inseriti in percorsi formativi nelle sedi di Cagliari, Sassari, Lanusei, Tempio, Nuoro, Oristano. In particolare, 55 i tirocini nella Corte d’Appello di Cagliari (22 a Cagliari 3 nell’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Cagliari, 2 a Lanusei, 5 a Oristano, 13 a Sassari, 5 a Nuoro e a Tempio Pausania), 29 invece i posti nella Procura generale della Corte d’Appello di Cagliari (13 Cagliari, 1 Lanusei, 3 Oristano, 7 Sassari, 3 Nuoro, 2 Tempio Pausania).

Il tirocinio – per il quale è prevista una indennità di 450 euro mensili – avrà una durata di 6 mesi, eventualmente prorogabile di altri 6 mesi. Per partecipare è necessario avere una laurea in materie giuridiche, economiche e umanistiche, un’età massima 35 anni, il domicilio in Sardegna e lo status di disoccupazione ai sensi della Legge 150.

LEGGI ANCHE:  Under17: 8 milioni dalla Regione (quella Lombarda) per la socialità dei giovani.

Le domande, ancora, potranno essere presentate solo attraverso il portale Sardegna Lavoro, dalle ore 10 di lunedì 23 gennaio alle 14 di lunedì 6 febbraio.

Una iniziativa che si ripete e che non ha mancato di alimentare (dopo la conclusione dell’ultima edizione del Job day della fiera), la stanchevole autocelebrazione della Giunta Solinas “sull’effort” espresso per i giovani sardi: “La Regione investe nell’alta formazione per facilitare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro – ha affermato l’assessore del Lavoro, Ada Lai – un’occasione di orientamento formativo”.

Nel frattempo per i giovani sardi, la pagina web istituzionale per la gioventù continua a non essere aggiornata dal 2012 (nonostante le diverse segnalazioni indirizzate alla stessa Giunta Solinas) mentre la proposta di legge 182, mirata a rimettere mano al deprimente quadro legislativo regionale sulle politiche giovanili, è ancora ferma dal 2020 nel limbo del percorso commissariale in Consiglio Regionale.

LEGGI ANCHE:  Cambiamento demografico: l'Ue seleziona 10 regioni europee.

foto Sardegnagol riproduzione riservata