Spagna: la Ps arresta rapinatore americano.

Era ricercato per rapina aggravata, detenzione di stupefacenti e porto di armi e dal mese di maggio 2021 si era reso irreperibile. Una latitanza durata due anni per il cittadino statunitense autore di una rapina a Cagliari nel corso della quale, come ricordato dalla Questura di Cagliari, erano stati sottratti circa 30mila euro e 3 kg di cocaina.

Una fuga conclusasi a Madrid, grazie alla collaborazione tra la Polizia nazionale spagnola e la Polizia di Stato di Cagliari.

“Le indagini per localizzare l’uomo – si legge nella nota della Questura – sono state condotte dalla Polizia di Stato del capoluogo isolano e si sono intensificate dopo l’operazione Primavera Fredda, del maggio scorso, che aveva portato all’arresto di 27 persone residenti nelle province di Cagliari, Nuoro e Sassari”.

LEGGI ANCHE:  Suicidio carcere di Bancali, la Garante: "Fallimento della politica penitenziaria".

Operazione che aveva visto indagate complessivamente 41 persone, delle quali 23 raggiunte dalla misura cautelare in carcere e 4 agli arresti domiciliari. Durante le indagini era stata fatta luce anche su una rapina consumata il 24 maggio del 2021 a Cagliari, in Via Barracca Manna, durante la quale un uomo, finito poi in carcere nell’operazione Primavera Fredda, era stato ferito gravemente da un colpo di pistola e altri tre erano scappati con circa tre Kg di cocaina e 30 mila euro. Uno dei fuggitivi sarebbe proprio il trentenne arrestato ieri in Spagna, sul quale pendeva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere perché indagato per rapina aggravata, detenzione di stupefacenti e porto di armi.

LEGGI ANCHE:  Cagliari: spaccio di droga, arrestato 22enne.

L’uomo è stato catturato mentre si trovava in un lussuoso hotel di Madrid in compagnia della sua fidanzata, una coetanea di Cagliari, che lo aveva raggiunto da qualche giorno. Entrambi erano in possesso di documenti spagnoli falsi.

Per procedere all’arresto è stato attivato il Fugitive Active Search Team del Servizio di cooperazione Internazionale di polizia del Ministero dell’Interno, che ha segnalato alla polizia nazionale di Madrid la presenza del ricercato.

Nei prossimi giorni l’arrestato sarà consegnato dalle Autorità spagnole a uomini del Servizio di cooperazione Internazionale di polizia del Ministero dell’Interno e sarà portato in carcere in Italia.