Servizio Civile Universale, Maria Teresa Bellucci: “Incapacità ministra Dadone”.

La deputata di Fratelli d’Italia, Maria Teresa Bellucci, è entrata ieri a gamba tesa sulla gestione “disordinata e confusionaria” del Servizio Civile Universale della ministra per le Politiche giovanili, Fabiana Dadone, affermando che “è necessario mettere al centro del dibattito parlamentare il tema del servizio civile universale e ricondurlo al suo ruolo primario, ovvero quello della difesa non armata della patria contribuendo all’educazione e alla formazione civica dei giovani. Dopo un’attenta attività di ascolto con il Terzo settore e di rappresentanza del servizio civile – ha proseguito Bellucci -, abbiamo presentato una mozione che mira a promuovere e valorizzare il Servizio Civile Universale nel suo ruolo di ‘difesa civica’ dei valori della patria”.

LEGGI ANCHE:  Politiche giovanili, domani l'evento “Next Generation: il futuro è nelle nostre mani”.

“Vogliamo impegnare il Governo a fornire una risposta strutturata alla necessità di rendere efficiente il Servizio Civile Universale chiedendo, in particolare, risorse strutturali per il Fondo Nazionale dedicato, il potenziamento del numero di operatori volontari da impiegare nei progetti e la valorizzazione del confronto svolto dalla Consulta nazionale per il Servizio Civile, esaltando il ruolo della collaborazione tra i diversi protagonisti in campo pubblici e del privato sociale. Adesso, dopo tanti rinvii, ci aspettiamo di assistere ad un giusto dibattito e all’approvazione di impegni da parte del Governo e della maggioranza a piena garanzia e tutela del Servizio Civile e del miglior sviluppo dei nostri giovani”.

foto Manfred Heyde

LEGGI ANCHE:  Al via il servizio civile universale per ulteriori 4.151 operatori volontari.