Ryanair rimborsa i passeggeri impossibilitati a viaggiare a causa del Covid, ENAC: “Svolta di fondamentale rilievo”.

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) accoglie con soddisfazione la decisione del vettore irlandese Ryanair di rimborsare con un voucher i passeggeri che non possono prendere un volo prenotato perché positivi al Covid o in
quarantena per essere entrati in contatto con persone positive.

Il nuovo orientamento della compagnia rappresenta una svolta di fondamentale rilievo per i passeggeri e segna per l’ENAC, che si è sempre attivato nei confronti di Ryanair richiamando la compagnia al rispetto della normativa comunitaria e nazionale, un’ulteriore affermazione del ruolo dell’Ente a garanzia della piena e incondizionata tutela dei diritti dei
passeggeri. Ryanair, infatti, a sostegno della propria policy, aveva sempre fatto leva sul diritto irlandese, che esclude ogni rimborso se il consumatore non rispetta un contratto per colpe non riconducibili al vettore.

LEGGI ANCHE:  Trasporto aereo, ENAC: "In vigore la disposizione a tutela dei minori e disabili".

Anche a seguito delle azioni intraprese dall’Ente a favore della tutela dei diritti, la compagnia ha finalmente riconosciuto il rimborso Covid, in linea con le altre compagnie e in conformità alla normativa comunitaria e alle leggi italiane.

foto ENAC