Rincari in agricoltura, Gabriella Murgia incontra i delegati del Movimento pastori.

“Serve un piano straordinario di intervento a sostegno delle imprese, di cui solo lo Stato può farsi carico”. Lo ha affermato l’assessora regionale dell’Agricoltura, Gabriella Murgia, nel corso dell’incontro con una delegazione del Movimento pastori sardi.

“Fin dal suo insediamento la Giunta è sempre stata vicina ai pastori – dichiara l’esponente della Giunta Solinas – e ha fortemente voluto la pronta applicazione delle misure previste per il comparto dalla legge 44/2019, norma adottata dal Governo all’indomani delle proteste del febbraio 2019, tra le quali in particolare quella relativa alle dichiarazioni obbligatorie nel settore del latte ovi-caprino. Ha consolidato e completato il processo di trasformazione di Argea in Organismo pagatore regionale, assicurando così minori tempi di erogazione degli aiuti comunitari dovuti. E i ritardi nei pagamenti sono una minima parte, dovuti da problematiche contabili e informatiche che stiamo man mano risolvendo. Inoltre sono state finanziate specifiche linee di credito a sostegno delle imprese, comprese quelle del sistema cooperativo di trasformazione del latte, abbattendo il costo del denaro e favorendo una continua circolazione di flussi finanziari nel modo delle campagne”.

LEGGI ANCHE:  Cavallette, Murgia e Lampis: "Piano a contrasto dell'invasione".

“Misure che contribuiscono a rendere stabile e trasparente la filiera e a garantire una giusta remunerazione del prodotto. Tuttavia – conclude la Murgia – il rincaro generalizzato delle materie prime e dei costi energetici sta vanificando gli sforzi compiuti”.