Roaming: verso la conclusione dell’accordo UE-Moldova.

La Commissione europea ha adottato oggi una proposta volta a integrare il roaming nell’accordo di associazione UE-Moldova . Una volta completati tutti i passaggi necessari, spiegano dall’Esecutivo von der Leyen, i visitatori moldavi nell’UE potranno utilizzare i loro telefoni cellulari alle stesse condizioni di prezzo come se fossero in Moldavia, mentre i viaggiatori provenienti dall’UE beneficeranno degli stessi diritti in Moldavia . 

Un’azione, ricordano dalla Commissione Ue, che costituisce una tabella di marcia per la piena attuazione della zona di libero scambio globale tra UE e Moldova (DCFTA) e per l’ulteriore integrazione della Moldova nel mercato unico dell’UE. 

La proposta della Commissione, adesso, sarà ora esaminata dal Consiglio dell’Unione Europea. In seguito all’accordo del Consiglio, il comitato di associazione UE-Moldova dovrà poi adottare una decisione congiunta per modificare l’allegato dell’accordo di associazione al fine di incorporare la più recente legislazione dell’UE sulle telecomunicazioni e sui servizi postali.

LEGGI ANCHE:  Guerra in Ucraina, Cor: "Rafforzare partenariato orientale".

foto di Pexels da Pixabay