Roaming: ok dal Consiglio dell’UE alla proroga senza costi aggiuntivi.

Dopo il Parlamento europeo, il Consiglio ha approvato oggi la proroga fino al 2032 del regime di roaming a tariffa nazionale.

Alla scadenza dell’attuale regolamento sul roaming il 30 giugno 2022, le persone potranno quindi continuare a effettuare chiamate, inviare messaggi di testo e navigare sul web mentre viaggiano in altri paesi dell’UE senza costi aggiuntivi.

Il regolamento riveduto comprende inoltre misure volte a garantire ai clienti una buona esperienza in termini di qualità del servizio e di accesso ai servizi di emergenza, anche per le persone con esigenze particolari.

La Commissione seguirà l’evoluzione della situazione e, se del caso, presenterà una nuova proposta legislativa per regolamentare i massimali delle tariffe all’ingrosso ed eventualmente altri aspetti del mercato del roaming.

LEGGI ANCHE:  Accordo sul gas, von der Leyen: "Passo decisivo contro Putin".

Dopo la firma da parte della presidente del Parlamento europeo e del presidente del Consiglio, l’atto sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea ed entrerà in vigore il 1º luglio 2022.

foto di Pexels da Pixabay