Post gara, Leonardo Semplici: “Non meritavamo di perdere”.

“Non meritavamo di perdere”. Questo in sintesi il commento nel post partita del tecnico Leonardo Semplici che, allo Stadio Picco, subisce la seconda sconfitta della sua gestione in rossoblù: “Nel primo tempo abbiamo fatto bene, creando alcune buone occasioni. Nella ripresa alla prima indecisione è arrivato un gol che ci ha complicato la vita; dopo però abbiamo avuto altre palle gol clamorose con Pereiro e Simeone, potevamo subito rimettere a posto la partita. Purtroppo invece lo Spezia ha segnato una rete rocambolesca, a dimostrazione che ci vuole anche un pizzico di fortuna. La squadra ha reagito, è ripartita, ha accorciato le distanze grazie a Pereiro e ha avuto altre chance per pareggiare, sino all’ultima azione del gol annullato a Joao Pedro per una questione di centimetri. Siamo delusi e arrabbiati, non meritavamo di perdere: i ragazzi hanno dato tutto, hanno fatto un certo tipo di gara; comunque abbiamo commesso alcuni errori che non possiamo permetterci e che infatti abbiamo pagati a caro prezzo”.

LEGGI ANCHE:  Luna Rossa si prepara alla partenza.

Partita fortemente condizionata dai cambi per il tecnico fiorentino: “Con le sostituzioni è cambiata l’inerzia della gara, abbiamo avuto la possibilità di alzare il pallone, Cerri si è posizionato vicino agli attaccanti e ci siamo resi pericolosi. Potevamo pareggiare anche prima, purtroppo la realtà dice che non abbiamo preso punti, con i “se” e i con i “ma” non si fa la storia”.

Sconfitta che segna un duro colpo per la lotta salvezza del Cagliari, alla luce delle due partite da recuperare per il Torino ma, per Semplici, non bisogna arrendersi: “Non so quando peserà questa sconfitta, è prematuro dirlo. Bisogna rimboccarsi le maniche, credere in noi stessi. Sono al Cagliari da venti giorni, abbiamo giocato diverse partite ravvicinate, spero in questi quindici giorni di sosta di lavorare per poter aiutare il gruppo e farlo crescere. Guai ad abbattersi, ci faremmo male da soli: ci sono ancora tante altre partite per provare a cambiare marcia e rendere diverso il nostro campionato”.

LEGGI ANCHE:  Vittoria al PalaSerradimigni, Antonello Restivo: "Partita pazzesca".

Foto Cagliari Calcio