Spezia ‘salvato’ dal VAR.

Trasferta amara per il Cagliari di Semplici sul campo dello Stadio Alberto Picco contro lo Spezia. In extremis il VAR nega un meritato pareggio al Cagliari fissando il risultato finale sul 2-1 per gli spezzini.

Cagliari che si presenta con il 3-5-2: Cragno tra i pali, difesa a tre con Rugani, Godin e Klavan, centrocampo formato da Nandez, Marin, Duncan, Nainggolan e Lykogiannis, in avanti Pavoletti e Joao Pedro.

Il Cagliari si rende immediatamente pericoloso con Joao Pedro al 2′ Joao Pedro è servito in area spalle alla porta, dopo un bello scambio Nainggolan-Pavoletti-Marin tutto di prima, destro potente ma centrale. Zoet neutralizza.

All’11’ angolo di Marin sul primo palo, Joao Pedro devia di testa, è un colpo velenoso, Zoet, oggi in stato di grazia, in qualche modo si salva ancora in corner. Quindi poco dopo ancora Joao Pedro raccoglie un pallone fuori area, destro immediato che lambisce il palo.

Lo Spezia crea i primi pericoli poco dopo con un tiro di Farias da posizione decentrata, sul quale si immola Cragno. Sempre l’ex Farias si rifà vivo al 21′ su punizione, anch’essa intercettata da Cragno.

Al 32′ buona manovra rossoblù, Klavan allarga sulla destra su Nandez, cross a cercare la testa di Pavoletti che colpisce, sotto la pressione di Ismaili, nessun pericolo per Zoet.

LEGGI ANCHE:  Salvezza raggiunta, Leonardo Semplici: "Coronamento di un percorso eccezionale, grazie ragazzi".

Buona occasione al 37′, con un cross di Marin dalla destra, Pavoletti dà l’impressione di poter arrivare alla deviazione, ma è preceduto dal tocco di Joao Pedro, anch’egli gettatosi sulla traiettoria, il capitano aggancia per un attimo il pallone ma non lo colpisce con forza, Zoet è pronto nella reazione.

Al 44′ Maggiore sfonda sulla destra in area, tiro cross gestito con sicurezza da Cragno. Dopo due minuti di recupero, l’arbitro Mariani manda le squadre al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa Italiano manda in campo Bastoni al posto di Marchizza. Al 48′ Maggiore trova un corridoio per Piccoli che scatta verso la porta, sinistro da posizione favorevole un po’ strozzato, sul fondo. L’occasione è il preludio al gol: Gyasi dalla destra mette in mezzo un pallone sul quale Piccoli di testa è pronto ad impattare e a spedire alle spalle di Cragno.

Lo Spezia prova ad approfittare del momento di black out dei rossoblù, al 53′ Bastoni scende palla al piede, apertura sulla sinistra per Farias, cross fortunatamente fuori misura. Al 55′ seconda sostituzione nello Spezia, Sena al posto di Pobega.

Il Cagliari fa fatica a reagire: al 66′ Joao Pedro guadagna con caparbietà una punizione dal limite, calcia Lykogiannis, il tiro è preciso ma non forte, Zoet può respingere agevolmente.

LEGGI ANCHE:  La Dinamo ha il suo centro: arriva il nigeriano Christian Mekowulu.

Nuova sostituzione nello Spezia: Nzola per Piccoli. Al 69′ opera le prime mosse anche Semplici: dentro Simeone e Pereiro per Lykogiannis e Pavoletti. Il Cagliari passa al 4-4-2, con Nandez arretrato a esterno basso.

Poco dopo Simeone dalla destra mette un assist invitante per Pereiro che arriva a rimorchio, tiro a botta sicura, Zoet con una gamba si salva con bravura e fortuna. Non passa nemmeno un minuto, Joao Pedro corre sul settore di sinistra, il cross è un cioccolatino per Simeone, tutto solo, l’argentino però non riesce ad inquadrare la porta, il pallone colpito male vola fuori.

Arriva poco dopo il raddoppio dei padroni di casa all’80’ con Maggiore servito da Bastoni dalla parte opposta. Il secondo passivo fa scattare la girandola di sostituzioni da ambo le parti. Dentro Cerri e Tripaldelli per Duncan e Klavan nel Cagliari; Italiano risponde mandando in campo Acampora e Terzi al posto di Maggiore e Erlic.

La porta dello Spezia sembra stregata ma cade all’83’: angolo di Marin, doppia sponda di Cerri e Rugani, Pereiro da due passi finalmente mette dentro.

All’86’ tiro a giro di Acampora che lambisce il palo destro della porta di Cragno.

LEGGI ANCHE:  Dinamo. Raggiunto l'accordo sugli stipendi

Cagliari vicino nuovamente al gol con Nandez: lanciato sulla destra con un assist di Nainggolan infila Zoet, ma l’uruguayano era partito in netta posizione di fuorigioco.

Al 3′ di recupero, su traversone di Nainggolan, sponda di Simeone per Joao Pedro che calcia, il ritorno di Bastoni spinge la palla in rete. L’arbitro su segnalazione del VAR annulla, per off-side di partenza di Simeone. Finisce 2-1 al Picco di La Spezia e la classifica, con il Torino con due gare in meno, inizia a essere meno allegra per la permanenza del Cagliari in Serie A.

Spezia-Cagliari 2-1

Spezia (4-3-3): Zoet; Ferrer, Erlic (81′ Agoume) , Ismajli, Marchizza (46′ Bastoni); Pobega (55′ Leo Sena), Ricci, Maggiore (82′ Acampora); Gyasi, Piccoli (67′ Nzola), Farias. A disp: Rafael, Terzi, Chabot, Dell’Orco, Vignali, Agudelo, Verde. All.: Vincenzo Italiano.

Cagliari (3-5-2): Cragno; Klavan (81′ Tripaldelli), Godin, Rugani; Nandez, Marin, Duncan (81′ Cerri), Nainggolan, Lykogiannis (70′ Pereiro); Joao Pedro, Pavoletti (69′ Simeone). A disp: Aresti, Vicario, Walukiewicz, Carboni, Calabresi, Asamoah, Zappa, Deiola. All.: Leonardo Semplici.

Arbitro: Maurizio Mariani (Aprilia).

Reti: 49′ Piccoli (S), 80′ Maggiore (S), 83′ Pereiro (C).

Ammoniti: Farias (S) Nainggolan, Joao Pedro (C).