Parlamento europeo: “Riconoscere i matrimoni e le unioni tra persone dello stesso sesso”.

Le famiglie arcobaleno e le coppie dello stesso sesso dovrebbero avere la stessa libertà di movimento e godere degli stessi diritti di ricongiungimento familiare degli altri. Questo in sintesi il contenuto della risoluzione approvata dal Parlamento europeo con 387 voti favorevoli, 161 contrari e 123 astenuti.

Un messaggio forte verso il riconoscimento dei diritti umani nell’UE da parte dell’Eurocamera che ha chiesto inoltre alla Commissione di Agire contro Romania, Ungheria e Polonia per le reiterate violazioni dei valori dell’UE.

Secondo i deputati, ancora, l’UE dovrebbe rimuovere tutti gli ostacoli che le persone LGBTQI+ affrontano nell’esercitare i loro diritti fondamentali.

Per quanto riguarda in particolare la la libertà di circolazione e dei diritti delle famiglie arcobaleno, nella risoluzione si afferma che i matrimoni o le unioni registrate formalizzate in uno Stato membro dovrebbero essere riconosciute in tutti i Paesi UE in maniera uniforme e che i coniugi e i partner dello stesso sesso dovrebbero essere trattati allo stesso modo delle loro controparti di sesso opposto.

LEGGI ANCHE:  La produttività del lavoro agricolo dell’UE è diminuita del 7% nel 2023.

Più in generale, le famiglie arcobaleno dovrebbero disporre dello stesso diritto al ricongiungimento familiare delle coppie di sesso opposto e delle loro famiglie. E, per garantire che i bambini non diventino apolidi quando le loro famiglie si spostano tra Stati membri, le famiglie dovrebbero essere trattate allo stesso modo in tutta l’UE.

foto Laurie Dieffembacq © European Union 2020 – Source : EP