Orizzonte comune: “Un milione di euro a carico della comunità per il Capodanno 2024”.

Lievita il costo dei festeggiamenti per il Capodanno 2024 a Cagliari. A dirlo, attraverso una nota, la Capogruppo in Consiglio comunale di Orizzonte Comune, Marzia Cilloccu, secondo la quale dagli iniziali 700.000 euro, la cifra per l’organizzazione del Capodanno (l’ultimo si spera dell’amministrazione Truzzu) è arrivata a toccare il milione di euro.

“Non c’è limite al peggio. Spendere così tanti soldi pubblici per organizzare il concerto di Capodanno a Cagliari non solo non è necessario, ma è totalmente inopportuno – ha dichiarato la consigliera comunale -. Si possono organizzare i festeggiamenti per San Silvestro con le somme  a disposizione nel bilancio comunale, senza utilizzare come è accaduto nel 2023, i proventi dell’imposta di soggiorno introdotta nel 2021, o senza mettere le mani in tasca ai cittadini e alle cittadine sarde per ottenere i 250.000 euro richiesti alla Regione Sardegna per il Capodanno 2024, soprattutto in un periodo di grandi difficoltà economiche come quello che stiamo vivendo fra guerre in corso e post periodo pandemico, con le attività dei commercianti messe in ginocchio dall’apertura in contemporanea dei tanti cantieri in città con cui sono costretti a convivere da mesi, stremati dai lavori e dagli affari drasticamente calati e ancora in attesa di sgravi fiscali”.

LEGGI ANCHE:  Orto botanico: firmata la convenzione tra l’Università di Sassari e l’Agenzia Forestas.

Troppi soldi, quindi, per l’organizzazione di unico spettacolo che, secondo le previsioni della Cilloccu, forse darà lavoro alla città per uno o due giorni quando gli operatori culturali stanno aspettando di veder incrementati i contributi per le attività svolte tutto l’anno. “Sono stati bocciati inoltre emendamenti che proponevano l’incremento delle risorse a copertura dei contributi per attività svolte tutto l’anno che poteva avere un senso prelevare da quel capitolo di spesa. Con meno di 300.000 euro, la giunta precedente ha accompagnato i festeggiamenti del Capodanno a Cagliari del 2018 e 2019 con artisti di spicco come Malika Ayane e i Subsonica, ma anche tanti altri artisti, musica e concerti organizzati nelle diverse piazze della città. A supporto degli eventi inoltre veniva organizzata per tempo una importante e ben strutturata campagna di comunicazione anche sulle principali testate nazionali. Due grandi concerti e altri spettacoli diffusi fra Pirri e le piazze del centro storico che hanno registrato una straordinaria affluenza di pubblico e ingaggiati, soprattutto, attraverso operatori e operatrici culturali sardi assegnatari di un bando pubblico dell’Assessorato al turismo. “I Comuni sardi che hanno già scelto da tempo gli artisti per il Capodanno 2024 e hanno riempito gli alberghi e B&B ringraziano, le strutture ricettive e gli esercenti di Cagliari un po’ meno”, conclude la Capogruppo di Orizzonte Comune.

LEGGI ANCHE:  Fofana incontenibile e perla di De Paul. Sconfitta a Udine.

Ente, la cui replica non si è fatta attendere: “Il Comune di Cagliari desidera smentire e rettificare le informazioni precedentemente divulgate riguardanti il costo dell’organizzazione del Capodanno 2024. La cifra sommaria di 1 milione di euro, erroneamente diffusa a mezzo stampa, si rifà allo stanziamento generale dei fondi per tutti i festeggiamenti e le attività di Natale e Capodanno della città di Cagliari, i quali comunque non raggiungono concretamente suddetto importo. La cifra di 250.000 euro è stata concordata e affidata a Live Nation per coprire lo spettacolo di Marco Mengoni e include le spese necessarie per l’esecuzione e produzione di questo show. La restante parte è destinata invece a coprire i normali costi che si sostengono per l’organizzazione in sicurezza di un evento di questa portata. La scelta della location per l’evento – prosegue la nota – è stata effettuata in stretta collaborazione con le autorità competenti. Al fine di garantire la miglior sicurezza è stata presa la decisione di spostare l’evento in una zona diversa da quella del centro e quindi presso il Quartiere Fieristico di Cagliari”.

LEGGI ANCHE:  Cagliari. La nuova sfida di Eusebio di Francesco.