Ordine dei Giornalisti. Incontro sulla libertà d’espressione.

Il 9 novembre dalle ore 14 alle ore 17 alla MEM Mediateca del Mediterraneo, si svolgerà il corso, organizzato dall’Associazione della Stampa e dall’Ordine dei giornalisti della Sardegna, dal titolo “Libertà di espressione, rispetto reciproco e contrasto alla discriminazione: quali equilibri nella comunicazione e nel discorso pubblico?”.

La libertà di espressione è uno degli assi portanti del sistema dei diritti civili e politici delle democrazie liberali. La manifestazione del pensiero, attraverso atti linguistici o anche attraverso gesti simbolici, è elemento caratterizzante l’essere umano. Nondimeno, attraverso parole e contenuti espressivi si possono provocare “ferite”: le parole possono diventare pietre. Su questa premessa si pone il problema se sia legittimo in una democrazia liberale stabilire dei limiti normativi alla libertà di espressione.

LEGGI ANCHE:  4 mln per taxi e NCC.

Nel contesto italiano troviamo le classiche limitazioni a tutela dell’onore individuale; ma oggi le questioni più problematiche concernono norme in cui l’interesse di tutela si identifica con la pari dignità, e anche il sentimento, di particolari gruppi e categorie di persone. Ne sono un esempio le leggi che tutelano con sanzioni penali il sentimento religioso, la dignità etnica o l’identità culturale di gruppi minoritari o di interi popoli, e, da ultimo, quelle volte a contrastare la menzogna negazionista.

L’evento sarà condotto da Federico Bacco, cagliaritano, dottore di ricerca in Diritto penale e Criminologia nell’Università degli Studi di Milano-Bicocca e autore della monografia “Tra sentimenti ed eguale rispetto. Problemi di legittimazione della tutela penale” (Giappichelli, 2018). Interverranno Celestino Tabasso, presidente dell’Associazione della Stampa Sarda e Francesco Birocchi, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Sardegna.

LEGGI ANCHE:  Aggressione al cinema. Notificato D.AC.UR ad un 42enne di Cagliari.

foto Comune di Cagliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.