Migrazione. Oltre 4,3 milioni le persone sotto protezione temporanea.

Al 31 dicembre 2023, 4,31 milioni di cittadini extracomunitari fuggiti dall’Ucraina a seguito dell’invasione russa del 24 febbraio 2022, godevano dello status di protezione temporanea nell’UE.

I principali paesi dell’UE che ospitano beneficiari di protezione temporanea dall’Ucraina sono stati la Germania (1.251.245 persone; 29,0% del totale dell’UE), Polonia (954.795; 22,1%) e Repubblica ceca (373.035; 8,7%).

Rispetto alla fine di novembre 2023, i maggiori aumenti assoluti nel numero di beneficiari sono stati osservati in Germania (+15.285; +1,2%), Repubblica Ceca (+3.705; +1,0%) e Spagna (+2.255; + 1,2%).

Il numero dei beneficiari è leggermente diminuito in 3 paesi dell’UE, vale a dire Italia (-125 persone; -0,1%), Francia (-245 persone; -0,4%) e Polonia (-315 persone; -0,0%). 

LEGGI ANCHE:  In che direzione va l'Unione Europea? Ne parliamo con Antonio Mura di Europe Direct.

Rispetto alla popolazione di ciascun paese dell’UE, il numero più elevato di beneficiari totali di protezione temporanea per mille persone alla fine di dicembre 2023 è stato osservato in Repubblica Ceca (34,5), Bulgaria (26,5), Estonia (26,3), Lituania (26,2) e Polonia (26,0), mentre il dato corrispondente a livello UE era di 9,6 ogni mille persone.

Al 31 dicembre 2023 i cittadini ucraini rappresentavano oltre il 98% dei beneficiari di protezione temporanea. Le donne adulte costituivano quasi la metà (46,2%) dei beneficiari di protezione temporanea nell’UE. I bambini rappresentavano quasi un terzo (33,2%), mentre gli uomini adulti costituivano poco più di un quinto (20,6%) del totale.

foto Mass Communication Specialist 2nd Class Justin Stack

LEGGI ANCHE:  Ministero degli Esteri cinese: "USA e NATO hanno le chiavi per risolvere la crisi in ucraina".