Lollove, Nùoro e Orune insieme per il territorio.

Un patto tra i Comuni di Nuoro e Orune per il futuro della frazione di Lollove, la cui valorizzazione passa anche dall’essere facilmente raggiungibile dai visitatori. L’ingresso all’antico borgo è possibile attraverso due strade, una di pertinenza del capoluogo, l’altra (dalla statale 131dcn) che invece ricade nel comunale orunese. Differenti competenze che nel tempo hanno creato difficoltà nella pianificazione di interventi simultanei sul miglioramento della viabilità e a cui ora si vuole trovare una soluzione creando un’unione di intenti tra le due amministrazioni che ponga al centro la promozione di Lollove e lo sviluppo di un turismo ambientale e culturale.

In nome di questa collaborazione, nei giorni scorsi il vice sindaco di Nuoro Fabrizio Beccu e l’assessora con delega su Lollove, Valeria Romagna, si sono incontrati nel borgo con la sindaca di Orune Giovanna Porcu e l’assessore ai Lavori pubblici Luigi Deiana. Gli amministratori hanno concordato di pianificare e progettare insieme i lavori per garantire l’accessibilità e la sicurezza, nonché avanzare eventuali richieste di finanziamento.

LEGGI ANCHE:  Covid Sardegna: nessun decesso nelle ultime 24 ore.

“Si tratta di un ulteriore passo in avanti per la valorizzazione di Lollove – affermano il vice sindaco Beccu e l’assessora Romagna -, la sinergia tra i due Comuni è fondamentale. Se vogliamo creare condizioni di crescita turistica e culturale, dobbiamo ragionare sempre più in termini di territorio e non andare avanti in ordine sparso e a compartimenti stagni. Se la frazione di Lollove, che è uno dei borghi più belli d’Italia, sarà sempre più visitata e conosciuta, ne beneficeranno anche Nuoro, Orune e l’intera regione. E questo vale per ogni aspetto, non solo turistico o culturale”.

“La sicurezza della viabilità e la facilità di accesso ai luoghi di interesse culturale – ribadisce la sindaca di Orune Giovanna Porcu – sono condizioni necessarie per lo sviluppo del nostro territorio in chiave economica e turistica. Sotto questo e altri aspetti, la collaborazione tra amministrazioni può giocare un ruolo fondamentale, Lollove ne è un esempio”.

LEGGI ANCHE:  Scuola, più di 500mila domande per i concorsi.