IV trimestre 2020. L’Istat conferma il calo del Pil.

L’economia italiana ha registrato, dopo il robusto recupero del terzo trimestre, una nuova contrazione nel quarto trimestre a causa degli effetti economici delle nuove misure adottate per il contenimento dell’emergenza sanitaria, determinando un ampliamento del calo tendenziale del Pil: da -5,1% del trimestre precedente a -6,6%.

Nel quarto trimestre del 2020, in particolare, l’Istat ha stimato che il prodotto interno lordo (Pil), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2015, sia diminuito del 2% rispetto al trimestre precedente e del 6,6% in termini tendenziali. Una variazione che rappresenta la sintesi di una diminuzione del valore aggiunto in tutti i principali comparti produttivi, ovvero agricoltura, silvicoltura e pesca, industria e servizi del Paese.

LEGGI ANCHE:  Istat. Pil e indebitamento netto delle PA.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata