ITA Airways, il MEF sceglie il Fondo Certares, +Europa: “Lo spreco è finito”.

Per la cessione di ITA Ayrways il Ministero dell’Economia e delle Finanze a scelto il fondo Certares, Air France-Klm e Delta escludendo di fatto il tandem formato da Msc e Lufthansa.

“Il Ministero dell’economia e delle finanze, ad esito della procedura disciplinata dal DPCM 11 febbraio 2022 e finalizzata alla cessione del controllo di ITA S.p.A., avvierà oggi un negoziato in esclusiva con il consorzio formato da Certares Management LLC, Delta Airlines Inc. e Air France-KLM S.A., la cui offerta è stata ritenuta maggiormente rispondente agli obiettivi fissati dal DPCM. Alla conclusione del negoziato in esclusiva, si procederà alla sottoscrizione di accordi
vincolanti solo in presenza di contenuti pienamente soddisfacenti per l’azionista pubblico”.

LEGGI ANCHE:  Prevenzione dell’usura: dal MEF oltre 33 milioni di euro in garanzie statali.

La notizia è stata commentata positivamente da +Europa: “È finita! Il Ministero dell’Economia ha scelto il fondo Certares, Air France e Delta per la vendita definitiva di ITA Airways, chiudendo anni e anni di sprechi miliardari a carico dei contribuenti. Per tenere in vita Alitalia, lo Stato ha versato ben 13 miliardi di euro e ITA non è stata da meno: 1,1 miliardi in un solo anno. Tutti sul conto delle nuove generazioni. Per questo ringraziamo il Presidente Mario Draghi per aver fatto ciò che nessuno aveva “osato” fare: prendere atto della realtà e assumere una scelta di responsabilità. Lo spreco è finito, volate in pace”.

LEGGI ANCHE:  Covid-19: Speranza a G7, “Lavoriamo per Green pass in estate”.