Benessere e salute mentale dei giovani a scuola. Le nuove linee guida della Commissione Ue.

Oggi, all’inizio della Settimana europea della salute mentale, il gruppo di esperti della Commissione sul benessere nelle scuole ha pubblicato due nuove serie di linee guida rispettivamente per i responsabili delle politiche educative e per i dirigenti scolastici e gli educatori, per aiutarli ad affrontare le sfide legate al benessere e alla salute mentale.

“Le notizie sul peggioramento dello stato di benessere e salute mentale sia degli studenti che degli insegnanti sono preoccupanti – ha dichiarato la commissaria Iliana Ivanova -. Confido che queste linee guida complete possano fare una differenza significativa nelle scuole di tutta Europa. Insieme, stiamo gettando le basi per un panorama educativo più sano e inclusivo”. 

LEGGI ANCHE:  Yemen, l'Ue stanzia oltre 191 milioni di euro per la popolazione.

Le linee guida suggeriscono che il benessere a scuola dovrebbe essere affrontato in modo globale e integrato con un’attenzione particolare alla prevenzione. Sottolineano la necessità di assistere insegnanti ed educatori con risorse aggiuntive per consentire loro di sostenere il proprio benessere, nonché la necessità di costruire reti forti che integrino le parti interessate locali, in particolare i settori sanitario e sociale, ma anche l’istruzione superiore, le famiglie e le organizzazioni giovanili. Stakeholder, questi ultimi, messi quasi sempre alla porta dalle dirigenze scolastiche locali, con buona pace dell’educazione extracurriculare dei giovani.

Un rapporto sul tema, fanno sapere dalla Commissione Ue, sarà pubblicato quest’autunno e conterrà una versione più approfondita delle linee guida con prove di ricerca a sostegno per garantire che raggiungano effettivamente le scuole in Europa. 

LEGGI ANCHE:  Tassi di interesse, Maria Veronica Rossi: "Un anno di politica monetaria restrittiva dalla BCE".

foto Stephanie Lecocq Copyright: © European Union 2016 – Source : EP