Impresa Dinamo. Battuto il Treviso.

Una vera e propria impresa la vittoria in trasferta della Dinamo Banco di Sardegna conquistata sul parquet del PalaVerde di Treviso. Dopo un ottimo avvio i giganti hanno subito l’offensiva veneta, pur restando a contatto, portandosi addirittura sul +9 nel terzo tempo, trascinati dalla grinta di Jason Burnell (14 pt). A cavallo tra terzo e ultimo quarto, poi, la rimonta del Treviso ma un super David Logan – 22 punti – decide il match nel finale.

Starting five biancoblu con Clemmons, Gentile, Bendzius, Battle e Mekowulu. Treviso risponde con Russell, Bortolani, Dimsa, Akele e Sims. Avvio contratto per entrambe le squadre, botta e risposta tra Russell e Clemmons da tre ad aprire le danze: la Dinamo tira fuori la faccia giusta con difesa aggressiva e attenzione ai dettagli. Break di 7-0 del Banco con l’ex Igokea e l’ex di giornata Mekowulu.

Akele sblocca i padroni di casa dopo oltre 3’, controbreak di 6 lunghezze con Russell e Sims: l’alleyop dell’asse play-pivot dice sorpasso Treviso 10-9. Non ci sta la Dinamo che con Melowulu e Battle firma il controsorpasso e chiude il primo quarto 12-13. È David Logan il protagonista della seconda frazione: nella prima da ex al PalaVerde il Professore infila 7 punti che siglano il break isolano del +8 con la bomba di Treier che dice 17-25. Reazione trevigiana che bombarda dall’arco: dopo aver tirato con 1 su 8 i padroni di casa infilano 6 bombe con Dimsa, Bortolani e Russell.

LEGGI ANCHE:  Arriva il Bologna, Leonardo Semplici: "Grinta e cattiveria sportiva per raggiungere i nostri obiettivi".

I liberi di Bortolani firmano il +3 dei veneti e alla seconda sirena è 38-35 per Treviso. La Dinamo approccia bene al secondo tempo: i giganti entrano in campo con la giusta dose di aggressività e cinismo. Il Banco piazza un break di 11-0: apre le danze Gentile, lo segue un super Jason Burnell che firma 9 punti nella terza frazione. Blackout di Treviso, coach Menetti chiama minuto sul 38-46. Reazione dei padroni di casa che si sbloccano con Bortolani a tre, ancora JB a condurre gli isolani e scrivere il +9 (41-50).

La Nutribullet alza l’intensità e gioca sul filo della tensione riuscendo ad accorciare le distanze. Con 5 punti della coppia Sokolowski e Akele Treviso si riporta a contatto e chiude la terza frazione 48-53. I padroni di casa si prendono l’inerzia con la bomba di Casarin del -2, la schiacciata di Jones scrive la parità a quota 53 e coach Cavina chiama minuto. Logan a sbloccare i giganti, il Professore viene comminato con un tecnico per protese e Ryssell non sbaglia a cronometro fermo per il +1. Contropiede isolano con Jason Burnell a scrivere il 56-57, ormai in doppia cifra. Controsorpasso di Russell, timeout Dinamo. David Logan sblocca i suoi punendo dall’arco con la sua proverbiale freddezza, allunga il break Clemmons e stavolta è coach Menetti a chiamare minuto sul 58-62. Treviso si riprende l’inerzia con canestro and one di Jones e il contropiede di Sokolowski su persa di Clemmons (63-62) a 2’ dalla fine. Canestro dall’alto coefficiente di difficoltà di Jason Burnell per il 63-64, dall’altra parte del campo Bortolani fa 0 su 2 in lunetta. Sokolowski monetizza il tecnico per proteste di Bendzius e scrive il 64 pari, ma il Banco non di sta.

LEGGI ANCHE:  Bucchi in biancoblu fino al 2025.

Liberi per Burnell che fa 1/ 2 ma è David Logan a decidere la partita con la bomba a 6’’: esplode la gioia dei giganti che conquistano due punti fondamentali, il Professore replica a fil di sirena e al PalaVerde finisce 64-71.  

Il commento nel post partita di coach Demis Cavina: “La vittoria ha un volto bellissimo per noi, perché arrivata con un avversario che rispettiamo tantissimo. In queste due settimane abbiamo girato tantissimo, ci siamo allenati poco e purtroppo abbiamo registrato risultati negativi. Questa partita valeva tanto e sono contento che l’abbiamo giocata con questa intensità e con questa continuità. Avevamo giocato a sprazzi con Tenerife – ha proseguito il coach dei giganti – fatto un buon quarto a Ludwigsburg e disputato un gran secondo tempo con Reggio Emilia ma non eravamo mai stati capaci di giocare 40’ con continuità. Questa può essere la vittoria che ci dà la fiducia in quello che stiamo facendo, pur consapevoli che a livello di gioco siamo ancora lontani da quello che è il nostro target”.

LEGGI ANCHE:  I 'giganti' staccano il pass per le Final Eight.

Treviso Basket – Dinamo Banco di Sardegna 64-71

Parziali: 12-13; 26-22; 10-18; 16-18.

Progressivi: 12-13; 38-35; 48-53; 64-71.

Treviso: Russell 13, Faggian, Bortolani 8, Imbrò, Casarin 5, Chillo 3, Sims 4, Sokolowski 11, Dimsa 3, Jones 7, Akele 10. All.: Max Menetti.

Assist: Russell (6) –  Rimbalzi: Akele (9).

Dinamo: Sanna, Logan 22, Clemmons 10, Gandini, Devecchi, Treier 3, Burnell 14, Bendzius 2, Mekowulu 8, Gentile 4, Battle 8, Borra . All.: Demis Cavina.

Assist: Clemmons (4) –  Rimbalzi: Mekowulu (11).

Foto di Brian Merrill da Pixabay