Imprenditoria sostenibile con il progetto “didactic mind of youth work”.

Il mondo delle organizzazioni giovanili e dell’educazione non formale è sempre più protagonista nel settore della promozione dell’imprenditoria sociale e della sostenibilità.

Dodici operatori giovanili provenienti da Turchia, Serbia, Italia, Francia e Grecia, si sono riuniti a Bilbao il 23 il 24 Maggio, nell’ambito del progetto internazionale “DIDACTIC MINE OF YOUTH WORK” per sviluppare moduli didattici e attività formative, rivolte a giovani al di sotto dei 30, finalizzate alla creazione di nuove imprese collegate al perseguimento degli obiettivi 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Le sessioni di lavoro sono state intense e hanno raggiunto un obiettivo importante. Partendo da un primo novero di 300 attività didattiche, frutto di un lavoro di sviluppo ed elaborazione durato 10 mesi, si è giunti alla scelta di 30 percorsi educativi che verranno somministrati nell’ambito di corsi sperimentali a partire dai prossimi mesi.

LEGGI ANCHE:  Salute e giovani i temi al centro del Working group Covid-19.

Tali corsi si rivolgeranno a differenti target anagrafici: 6-11 anni, 12-17, 18-30. Ciascun target beneficerà appositamente studiato sulla base delle esigenze formative dei partecipanti. In generale l’intervento didattico consisterà di attività di educazione non formale che, attraverso il metodo del “learning by doing” trasmetteranno competenze trasversali utili nell’ambito dell’imprenditoria e, più in generale, della cittadinanza attiva.

Le attività di sperimentazione coinvolgeranno 500 giovani dei Paesi coinvolti nel progetto. Il risultato finale sarà un manuale didattico, distribuito gratuitamente in formato cartaceo e digitale, che includerà video tutorial e illustrazioni interattive.

Il progetto ”DIDACTIC MINE OF YOUTH WORK”, realizzato nell’ambito dell’Azione Chiave 2 del programma Erasmus+, è stato ideato dall’associazione italiana TDM 2000 in collaborazione con un partenariato composto da organizzazioni del terzo settore, centri di formazione e istituzioni di cui fanno parte Iuventa nevladina organizacija udruzenje (Serbia), Corbiz Kurumsal Is Cozumleri Egitim Organizasyon Pazarlama ve Ticaret Ltd Sti (Turchia), Media Creativa 2020, S.L. (Spagna) Association Intercultura (Francia), Institute Of Entrepreneurship Development (Grecia), Comune di Cinisello Balsamo (Italia).

LEGGI ANCHE:  In Touch: il consorzio vola a Cipro per testare i moduli sulla disabilità.

Le attività del progetto, avviato nel 2022 e che avranno una durata di due anni, consisteranno in corsi di formazione, seminari, campagne locali, incontri tra animatori giovanili e stakeholder istituzionali. L’auspicio, da parte dei promotori del progetto, è quello di contribuire a rendere la formazione dei giovani imprenditori una prassi consolidata a livello europeo.