Il Governo deroga il divieto per gli incarichi a pensionati, Roberta Alaimo ( M5S): “Sopperire carenze organico con giovani”.

“Nell’attuazione dei progetti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza un ruolo fondamentale è svolto dagli EntiLocali, ma è necessario dotarli di personale tecnico qualificato in grado di progettare, rendicontare e monitorare i fondi del PNRR”. E’ quanto dichiarato recentemente a mezzo social dalla deputata del movimento 5 Stelle, Roberta Alaimo. Uno statement che cozza inequivocabilmente con la decisione di affidare incarichi nella Pubblica Amministrazione in deroga al divieto tuttora in vigore in ottica di spending review che proibisce alle P.A. di attribuire incarichi a soggetti già lavoratori privati o pubblici in pensione, da parte del Governo Draghi, del quale, va evidenziato, fa parte anche l’M5S, nonostante le deprimenti ‘bordate’ all’Esecutivo Draghi da parte dell’ex Premier Giuseppe Conte.

LEGGI ANCHE:  Elezioni comunali, Franco Camba: “Coalizione civica per il successo di Selargius”.

“I primi dati sono preoccupanti – prosegue la Alaimo – gli enti locali sono in forte difficoltà per la mole di lavoro in arrivo e la carenza di personale. Come MoVimento 5 Stelle da mesi sosteniamo la necessità di sopperire alle carenze di organico, sia di personale altamente qualificato che nuove leve, anche attraverso l’assunzione dei giovani al fine di svecchiare l’apparato amministrativo, che è mediamente composto da persone di 55 anni. Insieme ai colleghi del Movimento ho predisposto una mozione che a breve verrà discussa in Aula, che impegna il Governo proprio ad attivarsi velocemente per far si che gli Enti Locali siano dotati di personale adeguato per partecipare ai bandi previsti dal PNRR e garantire la ripresa economica del nostro Paese. Una particolare attenzione va inoltre riservata alle regioni del sud alle quali viene riservato il 40% dei fondi”.

LEGGI ANCHE:  Giovani. Ok del Garante Privacy alla nuova Carta della cultura.

foto facebook.com/RobertaAlaimoOfficialPage