Il Cagliari ultimo in classifica attende l’Atalanta, Mazzarri: “In questo momento paghiamo tutto”.

Domani sera il Cagliari di Mazzarri ospiterà l’Atalanta. Una gara che si preannuncia a senso unico dato il momento no dei rossoblù e le numerose defezioni tra indisponibili e squalificati: “Non voglio cercare alibi – ha dichiarato il tecnico livornese – ma è chiaro che, ad esempio, non si rinuncia ad un calciatore come Keita a cuor leggero”.

Provare a rendere difficile la vita agli orobici sarà, con molta probabilità, il tema principale della partita: “Quando non si fanno punti è inutile fossilizzarsi troppo sulla partita che si è persa; dobbiamo invece concentrarci sulla prestazione per arrivare poi al risultato. Gli episodi incidono ed è vero che in questo momento paghiamo tutto”.

LEGGI ANCHE:  Il Cagliari ospita la Lazio alla Unipol Domus, Mazzarri: "I risultati positivi aiutano a lavorare meglio".

Rossoblù però in via di miglioramento secondo l’analisi di Mazzarri: “A Bologna si è vista una crescita della squadra. Nella fase difensiva siamo migliorati tanto, su altri dettagli dobbiamo ancora lavorare. Vorrei vedere applicare meglio le due fasi ed una transizione più veloce verso la porta avversaria, che è quello che ci è mancato lunedì scorso, un palleggio più rapido. Della gara mi è piaciuta la reazione dopo aver preso il gol di De Silvestri: siamo andati all’attacco, creando i presupposti per segnare”.

foto Cagliari Calcio