I giocatori della Fiorentina consegnano i Regali sospesi.

Una delegazione dell’ACF Fiorentina, composta da Cristiano BiraghiPietro Terracciano e Sofyan Amrabat, insieme ai rappresentanti dell’UNICEF e dell’azienda Clementoni, ha consegnato i Regali sospesi UNICEF targati Clementoni ai bambini ospiti presso l’Ospedale Santa Maria Annunziata di Bagno a Ripoli.

Ogni “Regalo sospeso” è composto da un activity book, un puzzle, le carte memo e adesivi illustrati dello street artist romano Merioone. Ogni regalo consentirà ai bambini ospiti presso le strutture ospedaliere di trascorrere dei momenti di gioco, svago e socializzazione. Allo stesso tempo, ogni “Regalo sospeso” donato garantirà a tanti bambini in difficoltà nel mondo di accedere a un’istruzione di qualità attraverso l’UNICEF.  

I giocatori della Fiorentina
Cristiano BiraghiPietro Terracciano e Sofyan Amrabat

“La consegna dei Regali sospesi avvenuta oggi a Firenze, per noi dell’UNICEF rappresenta un buon auspicio a iniziare l’anno nel migliore dei modi: regalando sorrisi e garantendo sostegno ai bambini in Italia e nel mondo” – ha dichiarato Carmela Pace, Presidente dell’UNICEF Italia. “Il Regalo sospeso è un’iniziativa molto importante per noi dell’UNICEF perché con un gesto di solidarietà ci consente di aiutare i bambini nei paesi in via di sviluppo garantendo loro l’accesso all’istruzione e ai bambini ospiti nelle strutture ospedaliere e in case famiglia in Italia donando loro un kit gioco. Ringraziamo l’ACF Fiorentina per la grande sensibilità dimostrata e averci sostenuto in questa iniziativa a favore dei bambini”. 

LEGGI ANCHE:  Afghanistan, l'analisi dell'UNICEF sulla segregazione formativa femminile.

“Ci siamo avvicinati a UNICEF per far sì che il nostro modello di gestione e di relazione con i minori fosse il migliore possibile e oggi la nostra collaborazione prosegue supportando questo progetto che tocca sia i piccoli del nostro territorio che l’infanzia in difficoltà proprio dove nel mondo ce n’è più bisogno. Agire mettendo il calcio e il nostro Club al servizio di campagne come questa è al centro del nostro impegno nei confronti dell’infanzia più fragile e della nostra comunità. Tornare con i nostri atleti a far visita ai piccoli pazienti è stata una grande emozione e siamo felici che l’iniziativa del Regalo Sospeso abbia toccato anche Firenze”, ha dichiarato nell’occasione Joe Barone, Direttore Generale di ACF Fiorentina

LEGGI ANCHE:  Dinamo sconfitta: 89-80 contro Cremona. Coach Bucchi: "Partita da parte nostra assolutamente insufficiente".

“La consegna dei Regali sospesi di Firenze, mi ha consentito per la terza volta quest’anno, di entrare nei reparti pediatrici di alcuni ospedali italiani e vivere l’emozione di un dono che accende il sorriso di un bambino e regala un momento di distrazione a chi ne ha più bisogno – ha dichiarato Pierpaolo ClementoniDirettore Ricerca Avanzata Clementoni. “Una esperienza intensa che ispira e che rafforza la volontà mia, della mia famiglia e di tutti i nostri collaboratori di mettere il benessere dei bambini al centro dei nostri progetti e del nostro lavoro”.