Giovani ed emigrazione: 200mila euro “per il rafforzamento dell’identità”.

Al via l’ultimo avviso approvato dalla Giunta Solinas. Un’azione mirata “al rafforzamento e alla valorizzazione dell’identità e della conoscenza della cultura sarda, in particolare presso le giovani generazioni, in Italia e all’estero”.

I progetti dovranno prevedere l’organizzazione di attività culturali finalizzate a diffondere i servizi offerti dai circoli degli emigrati sardi alla cittadinanza e ai sardi, la creazione di punti di aggregazione giovanile con i quali favorire l’incontro tra i giovani, la fornitura di borse di studio per gli emigrati/e che intendano studiare nell’isola, la valorizzazione e la conoscenza di percorsi migratori positivi attraverso i media e gli strumenti digitali.

Dei 200mila euro stanziati, 100mila andranno ai circoli in Italia e altri 100mila a quelli all’estero. Per ogni progetto il contributo massimo non potrà superare € 25.000,00 e le domande potranno essere presentate dai circoli formalmente riconosciuti, in forma singola o associata anche in partenariato con le Federazione e le Associazioni di tutela.

LEGGI ANCHE:  Air Italy, lavoratori licenziati. Alessandra Zedda: "Governo convochi Regioni e sindacati".

I destinatari dei progetti sono i nati in Sardegna, che abbiano stabile dimora fuori del territorio regionale e che conservino la nazionalità italiana, nonché i coniugi ed i discendenti, anche se non nativi, purché abbiano almeno un genitore sardo; e i figli di cittadini di origine sarda che conservino la nazionalità italiana.