Effetto elezioni, Valditara: “502 mln perché i ragazzi proseguano gli studi e non lascino la regione”.

“In Sardegna è necessario investire nell’inclusione scolastica, in nuove forme di didattica, nelle materie STEM, nel contrasto alla dispersione. Anche tramite Agenda Sud, portiamo nella regione circa 502 milioni di euro di risorse, molte delle quali destinate a fare in modo che i ragazzi proseguano gli studi e non lascino la Sardegna. Investiamo inoltre nei Tecnici e nei Professionali, per favorire l’occupazione”, ha dichiarato il ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara, durante la sua visita di oggi in Sardegna.

“Abbiamo avviato anche un intervento senza precedenti per lo sviluppo del territorio”, ha proseguito il Ministro, “oltre 320 milioni sono per l’edilizia scolastica e più di 26 milioni sono per l’inclusione. Sul fronte del sostegno, confermo il nostro impegno per garantire la continuità didattica agli studenti con disabilità, che avranno più docenti e tutti specializzati: i docenti di sostegno a tempo determinato avranno la possibilità di rimanere in cattedra se sarà richiesto dalle famiglie, quelli di ruolo dovranno rimanere in cattedra almeno tre anni”.

LEGGI ANCHE:  Agricoltura nell'Isola. Le cifre della crisi per la Coldiretti.

“E per quanto riguarda il dimensionamento”, ha concluso il Ministro, “è importante sottolineare che non deve essere vissuto come un problema, perché nessuna sede scolastica verrà chiusa. Inoltre, per le istituzioni accorpate abbiamo introdotto la figura del preside vicario, migliorando dunque il servizio”.

In allegato, le schede informative relative alle risorse PON, PNRR e del Ministero dell’Istruzione e del Merito stanziate per l’istruzione in Sardegna e, in particolare, per i due istituti visitati oggi dal Ministro: l’IC “Alghero n. 3” di Alghero (SS) e l’Istituto Tecnico Agrario “Pellegrini” – ITS Filiera agroalimentare della Sardegna, di Sassari.