Economia circolare, Challenge Futuro Net Zero: il contest per le idee dei giovani.

Stimolare i giovani a elaborare idee e proposte innovative per rispondere alle sfide dell’economia circolare e contribuire così alla costruzione di un futuro net zero, valorizzando le abilità e il potenziale creativo delle nuove generazioni. Questo l’obiettivo delle sei challenge di innovazione lanciate da Enel in collaborazione con il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Le challenge resteranno aperte fino al 28 ottobre e proveranno a coinvolgere ragazzi/e con età compresa tra i 18 e i 35, offrendo ai vincitori l’opportunità di svolgere uno stage retribuito in Enel con possibilità di assunzione.

“Un progetto innovativo, che coinvolge i giovani in una grande sfida di creatività e sostenibilità, ricorrendo allo strumento del crowdsourcing all’interno del nostro processo di recruiting”, dice Guido Stratta, direttore People and Organization di Enel, “le proposte più interessanti consentiranno ai ragazzi di partecipare alle nostre selezioni per dar loro la possibilità di entrare a far parte del nostro Gruppo”.

Ognuna delle sei challenge si prefigge specifici obiettivi: migliorare la qualità dei servizi di fornitura energetica con un approccio data driven, rendere la generazione di energia elettrica più sostenibile, aumentare il grado di circolarità degli asset dismessi, azzerare l’impronta carbonica delle reti, aumentare il grado di circolarità dei prodotti e dei servizi di Enel.
I giovani innovatori possono partecipare alle challenge presentando le proprie proposte esclusivamente attraverso App IO, all’interno di una sezione dedicata che rimanderà alla piattaforma di crowdsourcing di Enel Open Innovability.

LEGGI ANCHE:  Sardegna: class action degli operatori del settore ortofrutticolo.