Giovani, Mara Carfagna: “Occupazione nel Sud al +3,5%”.

“I dati Istat attestano, malgrado un contesto economico e politico internazionale tutt’altro che favorevole, la crescita del numero degli occupati tra i soggetti più fragili, cioè i giovani del Sud Italia. La crescita dell’occupazione in un anno è stata di quasi 680.000 unità (+3% annuo). Tra i giovani 15-34 anni l’aumento è stato del 3,5%. Al Sud l’occupazione è cresciuta del 2,6%, più che al Nord (+1,8) e Centro (+2,3)”.

A dichiararlo la ministra per il Sud e la Coesione territoriale Mara Carfagna. “Questi dati sono una straordinaria conferma delle scelte del Governo e una durissima smentita delle critiche dei partiti che hanno sfiduciato l’esecutivo, proprio mentre stava dimostrando che il Sud non è la causa persa d’Italia, da tenere a galla solo con i sussidi e i giovani possono ambire a qualcosa di meglio del reddito di cittadinanza. Bisogna proseguire sulla strada intrapresa e di non dissipare gli sforzi profusi con politiche demagogiche e controproducenti”.

LEGGI ANCHE:  Politiche giovanili: l'Emilia-Romagna continua ad investire sui giovani. Vicepresidente Schlein: “Ragazze e ragazzi hanno bisogno di luoghi per tornare a incontrarsi e per esprimere la propria creatività”.

foto ministroperilsud.gov.it