“Diversi perché unici”: domani i giovani scendono in campo contro le discriminazioni.

Domani, giovedì 21, in occasione della Giornata internazionale contro le discriminazioni razziali promossa dall’UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei ministri – si svolgerà nei campi sportivi di Monte Claro, a Cagliari, il torneo scolastico di calcio a 11 che vedrà coinvolti gli studenti degli istituti cittadini Convitto Nazionale “Vittorio Emanuele II”, “Michele Giua”, “Michelangelo” e “Antonio Pacinotti”.

L’iniziativa, organizzata dalla Città Metropolitana di Cagliari con il Cagliari Calcio, nell’ambito della manifestazione “Diversi perché unici”, vuole sensibilizzare i giovani sulle tematiche della lotta al razzismo e alla xenofoba, contribuire a diffondere la cultura del rispetto, combattere ogni forma di discriminazione, sociale e territoriale.

LEGGI ANCHE:  La "prima" contro il Torino, Ranieri: "Andiamo a giocarcela".

Le gare inizieranno alle ore 9; al termine delle competizioni, alle 12, il responsabile dell’Ufficio antirazzismo della Lega Serie A, Omar Daffe, racconterà la sua esperienza da giocatore che durante la carriera ha subito insulti razzisti. Seguiranno le premiazioni, con gli ex rossoblù del Cagliari dello Scudetto Tomasini e Reginato, e Agnese Carnevari in rappresentanza dell’Unar.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata